Home / Dischi / Zephiro-Kawaita me (Autoproduzione, 2012) di Laura Dainelli

Zephiro-Kawaita me (Autoproduzione, 2012) di Laura Dainelli

Un disco sconvolgente e ricchissimo di espressività, di rock fuso con diverse tradizioni, sia personali sia culturali. Si respira sapore di rock italiano, di poesia ed anche di Oriente, in particolare di Giappone in questi pezzi. Il Giappone è infatti un Paese che, per vari motivi, è entrato molto nella vita della band, come si capisce anche dal titolo stesso. Questi tre grandiosi ragazzi (Claudio Todesco, Claudio Desideri e Leonardo Sentinelli) infatti hanno suonato lì diverse volte, e continuano a farlo appena possibile (attualmente sono lì n.d.r.), ed hanno ormai anche da quelle parti un discreto seguito, continuano a ricevere diversi apprezzamenti e calore a livello internazionale. Non contenti di questo, si sono esibiti anche a New York, raccogliendo anche da quelle parti consensi ed attenzioni.

L’EP di cui parliamo si intitola Kawaita me che in giapponese significa “Occhi secchi” rappresenta la nuova direzione artistica presa dalla band, una direzione più attenta all’uso dell’elettronica e a richiami di new wave classica. Nel CD sono presenti tre brani in italiano e due in giapponese di cui uno da il titolo all’EP. L’altro brano in giapponese è Kage che è un’adattamento di un brano storico della band del 2007 che in italiano era intitolato Ombre.

Sia l’originale Ombre che il riadattamento Kage esprimono un rock molto attento alle melodie, alle parole ed alla raffinatezza del pezzo nella sua complessità, graffiante ed intensamente malinconico al tempo stesso. La colpa, brano di apertura dell’EP, crea il giusto clima per entrare alla scoperta della band, per chi ancora non li conoscesse e per chi li apprezzi da tempo ma voglia saperne ancora di più. Un pezzo notevole, ma solo un’introduzione se comparata poi alla sublime Come sempre, che sta infatti spopolando ovunque, non ultima la vittoria di un contest su Radio Rock, il Contest Festival 2013.

Sono trasmessi di recente anche da altre numerose radio straseguite ed a copertura nazionale, tra cui Radio Città Aperta, ma potremo fare altri nomi, e poco ma sicuro presto ne faremo. Non è un caso infatti che la band sia all’attivo da dieci anni ormai. I diversi cambi di formazione che ci sono stati sono stati tutti validissimi: si tratta infatti di musicisti competenti ed attenti a tutte le sfumature, compresi chiaramente quelli della formazione attuale, che come potete vedere sta sbancando e mi auguro solo che ne sentiremo parlare ancora tantissimo, sempre di più. Noi di Relics ci mettiamo il nostro affinchè questo avvenga, se lo meritano ed è evidente che non siamo gli unici a pensarla così. I brani sono ascoltabili sul player del myspace della band: www.myspace.com/zephiroband ed il cd è acquistabile ai loro numerosi concerti (seguite le date sul loro sito, ne vale la pena!)

Ci teniamo a ricordare che tutti i brani sono già disponibili sulle più famose piattaforme digitali: i-tunes, amazon, etc.. !
Concluderei con un ringraziamento a tutta la band, che seguiamo con entusiasmo da mesi, che oltre che grandi musicisti sono persone dalla grande umanità, simpatici, generosi, divertenti, pieni di entusiasmo e talentuosi. Un ringraziamento importante anche a Daisuke Ninomiya, il cui contributo è stato prezioso per gli adattamenti in giapponese.

 

TRACKLIST:
1)La colpa
2)Come sempre
3)Certi giorni
4)Kawaita me
5)Kage


Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Click here to connect!