Home / Dischi / Threelakes and the flatland eagles – Uncle T EP (Igloo Audio Factory, 2013) di Simone Pilotti

Threelakes and the flatland eagles – Uncle T EP (Igloo Audio Factory, 2013) di Simone Pilotti

Tutti abbiamo avuto nella nostra infanzia un parente che ci propinava dischi storici da ascoltare, per farci amare la musica. Mio zio, ad esempio, mi ha fatto vedere/toccare/ascoltare i suoi dischi di Frank Zappa decine di volte, fino a farmi amare il suo rock 'n roll. Ebbene, il titolo Uncle T vuole essere proprio un omaggio al parente ispiratore, che nel caso di Luca Righi, cantautore modenese che si presenta al pubblico con il nome di Threelakes, è incarnato dallo zio Tiziano. E proprio le proposte musicali dello zio hanno influenzato il giovane emiliano tanto che, imbracciata la chitarra,…

Score

CONCEPT
ARTWORK
POTENZIALITA'

Conclusione : Stuzzicante

Voto Utenti : 3.8 ( 1 voti)

tumblr_mk855e5P9D1qhcibwo1_500Tutti abbiamo avuto nella nostra infanzia un parente che ci propinava dischi storici da ascoltare, per farci amare la musica. Mio zio, ad esempio, mi ha fatto vedere/toccare/ascoltare i suoi dischi di Frank Zappa decine di volte, fino a farmi amare il suo rock ‘n roll. Ebbene, il titolo Uncle T vuole essere proprio un omaggio al parente ispiratore, che nel caso di Luca Righi, cantautore modenese che si presenta al pubblico con il nome di Threelakes, è incarnato dallo zio Tiziano. E proprio le proposte musicali dello zio hanno influenzato il giovane emiliano tanto che, imbracciata la chitarra, si è messo a comporre canzoni.
Uncle T è un Extended Play, in uscita a luglio, dove Threelakes raccoglie tre brani già presenti nel precedente ep, Four Days, modificandone gli arrangiamenti, curandone e arricchendone la composizione. Al di là dell’esiguità della produzione, visto che si tratta di soli tre brani e neanche inediti, Uncle T porta con sè una buona novella, ovvero l’uscita di una nuova fatica discografica in autunno 2013, e questa volta si tratterà del primo album dell’artista emiliano. Come già avvenuto per questo ep, ad affiancarlo nella registrazione dei brani nello studio di Igloo Audio Factoy di Correggio ci saranno i Flatland Eagles, band formata da Andrea Sologni, Raffaele Marchetti, Lorenzo Cattalani, che avranno anche il compito di seguire ai vari aspetti della produzione.
I brani contenuti in Uncle T sono  miscele di folk, alt-country e cantautorato. Righi si appoggia su ottimi arrangiamenti di chitarra acustica per sviluppare melodie mitigate tipiche dell’indie, dai toni smorzati. Il punto di fuga del sound sono le linee vocali, nelle quali Threelakes unisce la musicalità delle parole alla sua ottima voce, che ricorda parecchio quelle degli Alt-J (a proposito di alt-country…). Se è evidente l’influenza che hanno avuto su di lui i dischi di Bob Dylan, soprattutto nell’uso della chitarra, i suoi brani, complici i testi scritti in inglese, ricordano anche le sonorità dei Giant Sand e di Steve Earle.
Quindi, Uncle T è un ep che testimonia la crescita del giovane cantautore, ma non può bastare ad annunciarne la maturità, anche se conferma la capacità di giostrarsi tra esuberanza e malinconia, tra il suo lato sanguigno e quello raffinato. E’, piuttosto, in grado di alimentare l’attesa per il nuovo disco: Uncle T non certifica la maturità, ma stuzzica la curiosità, questo sicuramente.

 Tracklist: 

1. The accordion player
2. Gold
3. The summer I was born


Commenti

Click here to connect!