Home / Live / Dorothy @ Palarockness – Genzano 20.09.2013 (Foto di Andrea Rossi, testo di Karol Banach)

Dorothy @ Palarockness – Genzano 20.09.2013 (Foto di Andrea Rossi, testo di Karol Banach)

Recentemente il New Musical Express, famoso settimanale musicale inglese, ha definito il nu metal come il peggior genere di tutti i tempi. Sicuramente non la pensano così i Dorothy, gruppo romano il cui suono è pesantemente influenzato dal genere musicale che ha portato al successo gruppi come Korn, Deftones, Limp Bizkit o System of a down. La formazione guidata da Davide si presenta sul palco per promuovere Basta, il disco d’esordio fresco di stampa. Nei 9 pezzi che compongono l’opera prima del gruppo troviamo sonorità che vanno dal nu metal, a sonorità più rock’n roll, al desert ma anche al grunge. Non a caso l’esibizione inizia con la cover di Smells like teen spirit dei Nirvana, il leggendario brano del gruppo di Seattle, per la gioia dei fan pronti a darsi al pogo sotto il palco. Il primo brano tratto dal disco è la traccia numero 6 Strana Malattia, a cui fanno seguito Il mio nome è John, Allen Ginsberg e Dorothy. 9875107815_f2989f2345_cA metà esibizione è il momento di un’altra cover: Bodies dei Drowning Pool, altro nome da 90 della galassia nu metal. I Dorothy si trovano bene sul palco, l’intesa tra i vari membri è consolidata e rafforzata dal recente acquisto di Francesco, il secondo bassista. I brani si presentano potenti e rendono molto bene dal vivo, confermando quanto di buono è possibile sentire sul disco. I testi sono tutti in italiano con giusto una parte di Set me free cantate in inglese. La voce di Davide si sposa benissimo sia con i pezzi cantati in italiano che con quelli cantati in inglese, come conferma l’ottima performance delle due cover.

Solitamente è il pubblico che assegna dei premi al gruppo, i Dorothy invece hanno pensato di cambiare questa usanza e di invertire i ruoli. Durante qualche momento di pausa tra i brani, in un curioso siparietto, Davide e co procedono con l’estrazione dei vincitori dei premi messi in palio per il pubblico. Oltre ad aver ricevuto una buona dose di musica, alcuni fortunati sono tornati a casa con uno stereo oppure hanno usufruito di alcune consumazioni al bar.

9875153716_59b861b12d_cL’esibizione si conclude con Nuvole, pezzo che ha portato alla ribalta i Dorothy grazie anche al passaggio su una delle radio locali, e con Tempi bui. Dopo circa un oretta di live i Dorothy ringraziano e salutano il pubblico, che soddisfatto per un live di livello inizia ad abbandonare il locale. E’ stata un’ottima esibizione che ha coinvolto e soddisfatto il pubblico nonostante qualche piccolo inconveniente tecnico. E’ certo che i Dorothy ne faranno ancora tantissimi di live e Relics sarà sempre presente per supportare questo gruppo molto promettente.


Link al Set su Flickr


Commenti

Click here to connect!