Home / Live / Eva Mon Amour ft. Rodrigo D’Erasmo @ Blackout (Testo e foto di Simone Giuliani)

Eva Mon Amour ft. Rodrigo D’Erasmo @ Blackout (Testo e foto di Simone Giuliani)

_DSC1578Nella vita bisogna scegliere, ma soprattutto bisogna avere la possibilità e il coraggio di poter scegliere secondo le proprie attitudini cosa è meglio per se stessi, senza essere influenzati da nessuno. Gli Eva Mon Amour hanno fatto la loro scelta, così come Eva simbolicamente rappresenta il primo individuo a fare una scelta consapevole delle conseguenze. Oggi non è facile trovare gruppi ben delineati nel loro stile coerenti e definiti, troppo spesso si confondono tra loro e restano ingarbugliati nella grande matassa della musica contemporanea.

In ogni caso le canzoni degli Eva sono costruite partendo dal binomio batteria-chitarra colorate di arrangiamenti e dettagli definiti spesso da un’anima solare e fresca, mentre i testi, che all’apparenza potrebbero sembrare banali, si rivelano presto accattivanti ed intelligenti. Insomma un concerto vivo e squillante. Questa sera si presentano in classica formazione live con Emanuele Colandrea voce chitarra acustica, Corrado Maria De Santis chitarra cori, Fabrizio Colella batteria, Carmine Pagano al trombone e con un ospite d’eccezione: Rodrigo D’erasmo degli Afterhous al violino.

Pensare Fa Male Alla Pelle è una poesia da ascoltare su un’amaca, il potenziale soffice e _DSC1687ciondolante si snoda con parole mai scontate, e l’occhio sempre attento alla massa. Di tutt’altro stampo sono la frizzante Sei Dove Guardi e l’amara e disillusa Parliamo D’Altro. Nascondigli Per I Cani con leggerezza, traghetta in introspezioni quotidiane o in quotidiane relazioni che lasciano da un lato sorridenti, in tutte le sfumature del caso, dall’altro come lavati e profumati di fresco per la consapevolezza, per certi versi forse ovvia ma ricordarlo non fa mai male, di non essere soli nei turbamenti e anzi di essere in collettiva compagnia. Si Stava Meglio Prima è un pezzo che ti fa accomodare nel mood, dopo 5 minuti lo senti gia tuo. Echi pirandelliani in Uno Qualcuno. Questi tre ragazzi di Velletri indorano lo stile che li ha consacrati, fatto di chitarrone acustiche e testi taglienti che condiscono tutti i loro brani. Gli Eva Mon Amour viaggiano tra appartenenza e somiglianza, identità e desiderio, stereotipo e sentimento. Sono un ottimo rimedio musicale per chi ha fame ma non sa bene di cosa, non resterà deluso nè sul dolce nè sul salato. Per chi è troppo selettivo e vuole ricredersi. Per chi ha voglia di scavare nella cultura rock italiana e trovare qualcosa di buono.

 

Setlist:_DSC1466

Tutto quello che vuoi
Randagi
Indi
Lo specchio e l’aspirina
Si stava meglio prima
Nascondigli per i cani
Uno qualcuno
Per lo più
Parliamo d’altro
M’accrgerò
Se you soon
In mezzo al petto
Prometto
La tua rivoluzione
Sei cosa guardi
Il giorno dopo
Bolle di acqua e sapone
Senza niente addosso


Link al Set su Flickr


Commenti

Click here to connect!