Home / News / Il 21 dicembre alla Galleria Il Mitreo c’è CORVIALE URBAN LAB!

Il 21 dicembre alla Galleria Il Mitreo c’è CORVIALE URBAN LAB!

Manifesto-CUL-2013

Corviale Urban LAB con Andrea Rivera feat. Patrizio Maria, Leo Pari, Marzia Stano aka UNA

21 dicembre 2013 || Galleria Il Mitreo

Tra gli ospiti confermati anche il pittore romano Cristiano Quagliozzi, l’autore esordiente Gianluca Secco, l’artista circense Alessio Evviva

Corviale Urban LAB” (www.corvialeurbanlab.it) è il primo laboratorio urbano della capitale e si pone come obiettivo quello di portare arte e cultura nelle periferie e in tutti i luoghi dove la stessa è meno presente.

Nonostante la crisi non si arresta la voglia di diffondere arte e cultura anche in contesti difficili come la periferia di Corviale che per il quarto anno consecutivo ospiterà un evento multidisciplinare d’eccezione come Corviale Urban LAB. L’appuntamento è per sabato 21 dicembre alle 21.00 nella cornice della Galleria Mitreo, viale Marino Mazzacurati 61, 61 per un evento multi-disciplinare con concerti, mostre di arti visive, spettacoli teatrali, di arte circense e di danza.

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Culturale ARTmosfera con il sostegno di Roma Capitale.

Il laboratorio urbano del Municipio XI di Roma che in quattro anni ha realizzato numerosi eventi con ospiti importanti come Lorenzo Kruger dei Nobraino, i Management del dolore post-operatorio, Paolo Benvengnù, Piotta, Andrea Rivera, Corveleno e tanti altri ma soprattutto ha curato diversi  momenti di socializzazione importanti come laboratori di arte circense nelle scuole insieme ad un incontro con i ClownDottori di Ridere Per Vivere – Lazio, l’Urban museum project, un azione di writing sempre in collaborazione con le scuole del territorio che ha permesso di rivalutare alcune aree degradate del quartiere, l’apertura per 2 gironi del complesso monumentale del Forte Portuense che per la prima vol è stato vissutoin maniera del tutto originale con un evento multidisciplinare unico chene ha ridefinito concettualmente gli spazi.

Quattro anni di attività per un esperienza unica nel panorama culturale nazionale che è stata riconosciuta con il premio conferito al MEI di Faenza lo scorso settembre come miglior festival indipendente per la rivalutazione delle periferie.


Commenti

Click here to connect!