Home / Dischi / Evolution So Far – Selvaggio! (Vari, 2013) di Stefano D’Offizi

Evolution So Far – Selvaggio! (Vari, 2013) di Stefano D’Offizi

Quali sono i reali confini del Punk nel 2014? Dove iniziano, e dove finiscono le influenze che da un lato tendono a snaturare un genere tanto radicato ed al successivo riescono a donargli nuova vita? Un territorio più volte esplorato senza essere mai approdati a nulla che possa davvero dare una risposta sensata degna di nota. Selvaggio! : primo lavoro interamente in Italiano della band ESF (Evolution So Far) è una granata a frammentazione vera e propria! Prima traccia e prima detonazione, Vota Lista Nichi (presumibilmente "Nichilista" e qui tutta la mia stima) è forse il modo migliore di…

Score

CONCEPT
ARTWORK
POTENZIALITA'

Conclusione : Neo-Neolitico

Voto Utenti : 3.69 ( 4 voti)

Selvaggio! - FrontewebQuali sono i reali confini del Punk nel 2014? Dove iniziano, e dove finiscono le influenze che da un lato tendono a snaturare un genere tanto radicato ed al successivo riescono a donargli nuova vita? Un territorio più volte esplorato senza essere mai approdati a nulla che possa davvero dare una risposta sensata degna di nota. Selvaggio! : primo lavoro interamente in Italiano della band ESF (Evolution So Far) è una granata a frammentazione vera e propria! Prima traccia e prima detonazione, Vota Lista Nichi (presumibilmente “Nichilista” e qui tutta la mia stima) è forse il modo migliore di iniziare un disco simile, una traccia di apertura perfetta, carica di molte promesse; “Vota il Sindaco impiccato alle budella del tuo Capo” questa è il verso che più mi è piaciuto, forse perchè lega fra loro tante problematiche reali ed attuali senza avere comunque la pretesa di prendersi sul serio, grazie anche ad un motivetto niente male che resta facilmente in testa. L’intero brano è un inno al disordine sociale, un invito a perdere il controllo, e nel suo piccolo a lasciar riflettere sul difficile momento che stiamo vivendo attualmente (per qualcuno presunto…). esf live 2Ma torniamo a parlare di Musica…
Nella quarta traccia si incappa in una cover, History Lesson Pt2 dei Minutemen subisce un riadattamento anche nel testo e diventa Potevi essere Tu, ed anche i suoni si ammorbidiscono rispetto al resto del disco. Si sente che i ragazzi avevano in mente di offrire un tributo sentito, ed il risultato non è niente male, personalmente però preferisco il brano seguente. T.S.O. si avvicina maggiormente ai miei gusti personali, forte sapore di Fu Manchu, ritmi forsennati e cambi di tempo che strizzano l’occhio allo Stoner vecchio stampo (quello di King of the Road per capirci…). La ascolto e la rimetto daccapo, “Non bastano i calmanti a calmarti, ti tuffi nell’alcool, ingoi e riparti” o “Anche il migliore prima o poi muore” energia nella musica e nei contenuti, alla ricerca di una reazione viva, pur anche dal peggiore. Addio mamma vado al Bar è secondo me l’unica possibile nota dolente del disco (a volerne trovare una), questo semplicemente perchè si tratta di poco più di due minuti di un potenzialissimo brano da battaglia, ridimensionato in un semplice intermezzo: un vero peccato. esf live 4Guerra! così come la traccia d’apertura, chiude alla perfezione l’album, la traccia più lunga ed anche la più varia per quantità di cambi tempo, accordi ed intensità che si rincorrono. Sommariamente, la qualità di produzione è davvero altissima, nonostante il genere non lo richieda più di tanto. Un disco di energica protesta attiva, atto a sconquassare una tranquilla giornata di lavoro/scuola/malattia/vacanza e nessuno è abbastanza al riparo. Devo dire che nonostante possa risultare abbondantemente distante dai miei ascolti quotidiani, ho apprezzato molto l’energia e l’altissima qualità di questo disco. Bene così, mi spiace solo non aver saputo in tempo del loro recente live a Roma, ora sono stracurioso di sentirli dal vivo.

Tracklist:

1. Vota lista nichi
2. Guvano
3. Quando eravamo giovani
4. Potevi essere tu
5. T.S.O.
6. Ora o mai più
7. Addio mamma vado al bar
8. Una cosa semplice
9. Guerra!

Coprodotto da BloodySound Fucktory, Mescaleros Crew, Fallo Dischi, QSQDR, Que Suerte! Records e Plan8 Records

www.evolutionsofar.it
www.facebook.com/ESF.SELVAGGIO


Commenti

Click here to connect!