Home / News / Release party e uscita di “Volume III” il 24 gennaio per i LAST MINUTE TO JAFFNA

Release party e uscita di “Volume III” il 24 gennaio per i LAST MINUTE TO JAFFNA

cd

LAST MINUTE TO JAFFNA
V O L U M E  I I I
in uscita il 24 gennaio 2014 per Bare Teeth Records

– RELEASE PARTY –
VENERDI 24 GENNAIO 2014 | MAGAZZINO SUL PO | TORINO
Murazzi del Po, lato sinistro – inizio live ore 22:00
ingresso up to you con tessera ARCI
ingresso + CD 10 euro

Volume III esce per la Bare Teeth Records il 24 gennaio 2014V O L U M E  I I I
Volume III prende forma dopo l’apertura di un concerto acustico di Scott Kelly dei Neurosis. Per l’occasione i Last Minute To Jaffna prepararono un set arrangiando alcuni brani in chiave acustica; tra lo stupore generale l’inedita dimensione rapisce il pubblico: il viaggio è diverso dal solito, più intimo, immerso non più nelle distorsioni e negli effetti ma in un mare di suonofluttuante che trascina verso gli abissi, quelle profondità da sempre evocate in elettrico dalla band. I LMTJ decidono di incidere subito il tutto ed ecco ricomparire gli stessi brani elettrici senza chitarre distorte nei quali galleggiano suoni elettronici sintetizzati e contributi di Fabrizio Modenese Palumbo (Larsen, XXL, (r), Almagest!, Blind Cave Salamander) che registra viola elettrica e chitarra, suona la kaolimba e il vibratore e Stefano Casanova (A Cold Dead Body, Zune) con il suo corno tenore.
La produzione dell’album è curata da Danilo Battocchio (Deepest Sea) a cui si affiancano diversi collaboratori come Paolo Paganelli (House Of Rock), Marco Milanesio (OFF Studio) eDario Colombo (sPAZIO211) ma anche registrazioni low-fi che sono l’essenza vera del lungo lavoro di ricerca che ha accompagnato la realizzazione del disco. Mixato da Danilo Battocchio e masterizzato da Lorenzo Stecconi, “Volume III” anticipa nel tempo l’uscita del secondo album elettrico “Volume II”: una scelta non casuale, perchè LMTJ “non è facile, non è apparenza, non è costanza”.

L A S T  M I N U T E  T O  J A F F N A
Jaffna è il nome di una città dello Sri Lanka, salita alla ribalta delle cronache per essere stata devastata dallo tsunami del Natale 2004. Nello stesso inverno a Torino alcuni musicisti si incontrano e decidono di fondare la loro “agenzia viaggi” sviscerando un sound potente e inesorabile come la forza della natura. Last Minute To Jaffna è un pericoloso viaggio interiore che trova il suo punto di non ritorno direttamente in fondo all’oceano dove il buio è mille colori e non c’è nessun pericolo di respirare la polvere di un pianeta che si sgretola tra ipnosi catodiche e obsolescenza programmata. Per quanto gli esseri umani tendano ad ignorarla e deriderla, la natura segue il suo corso, crea e distrugge: LMTJ è volume, è suoni grossi, è dissonanze, è tutto ciò che la vendetta di Gaia può tradursi in immagine sonora. La musica è al centro della tempesta.

I LMTJ sono Danilo Battocchio (chitarra, fx), Valerio Damiano (voce, chitarra), Andrea Pellegrino (batteria) e Gianmaria Asteggiano (basso). Nel 2006 il primo EP, come passaporto per numerosi palchi italiani ed esteri e nel 2008 il primo album “Volume I” che ottiene buone recensioni sulla carta stampata e al quale seguono un fiume di date e un tour europeo. Tra il 2010 e il 2013 vengono registrati due dischi, “Volume II” (non ancora pubblicato) e “Volume III”, la proverbiale quadratura del cerchio, con il contributo di Fabrizio Modenese Palumbo e Stefano Casanova, due musicisti che non temono di salire su un aereo senza pilota.


Commenti

Click here to connect!