Home / I Big di Relics / Brunori Sas @Demodè, Modugno,BA (Testo e Foto di Raffaele Battilomo)

Brunori Sas @Demodè, Modugno,BA (Testo e Foto di Raffaele Battilomo)

Si sa, percorrere il Cammino di Santiago, è un’impresa davvero faticosa, per questo c’è chi decide di farlo in taxi, magari facendo tappa in qualche posto nuovo e particolare.

Ore 22:00  le luci del Demodè illuminano una barba rossa e il suo basso che compare dal buio del backstage, con lui un’acustica e una steel guitar.

brunori-28

Molla, energico e carismatico, con un pizzico di quell’autoironia che basta per scaldare il pubblico, si ritrova ad essere apprezzato e cantato da una folla accorsa li per qualcuno, che a breve avrebbe calcato quello stesso palco. Quelle che vengono intonate sono 4 delle 10 tracce estratte dal suo album d’esordio Prendi Fiato, tra cui Barbie ’83 di cui, da poco, è uscito il videoclip ufficiale.

Dopo soli 20 minuti le luci si spengono,  la folla, già riscaldata e trepidante, è su di giri. All’improvviso,  in penombra, una voce fa intuire che tutto è pronto!
Brunori è li, sul palco, con il suo piano forte, per dare il via al suo viaggio.Fra le note del suo nuovo album e fra chitarre e pianoforte Brunori, insieme alla Brunori Sas regala al pubblico immense emozioni. Si susseguono Arrivederci tristezza
, Pornoromanzo, 
Il Santo Morto, 
Lei, Lui, Firenze, 
Kurt Cobain e tanti tanti altri brani.

brunori-7

Il pubblico è, naturalmente, entusiasta e cantando a squarcia gola si ritrova ad essere caldo ed affettuoso nei confronti dell’amato cantautore che decide, come in un fuori programma, di buttare giù la scaletta ed eseguire tutti i suoi vecchi brani.

Come stai, Guardia ’82
, Rosa: questi i brani che, riaccendendo gli animi ora tranquilli, riescono a smuovere anche i più timidi e stanchi.

brunori-22

Brunori riesce a dimostrare a chi ascolta una crescente attività della musica cantautorale italiana, senza la necessità di ricercare in lui i mostri sacri del passato. Ciò forse lo rende interessante e permette, a chi lo ascolta, di identificarlo un po’ con quel bambino anni ’80 che tanto gli appartiene.

Naturalmente le circa due ore di concerto saranno piene di eventi da raccontare e, il buon Dario, non si vergognerà nello strappare sorrisi o magari nel lanciarsi in un assolo alla Jimi Hendrix, magari suonandolo con la bocca, sempre accompagnato in ogni follia dalla sua Brunori Sas.

 

 

 

Questo slideshow richiede JavaScript.


Commenti

Click here to connect!