Home / Dischi / Cassandra Raffaele – La valigia con le scarpe (Leave music, 2014) di Stefano Capolongo

Cassandra Raffaele – La valigia con le scarpe (Leave music, 2014) di Stefano Capolongo

Ai più appassionati dell'italico calderone dei reality musicali, il nome di Cassandra Raffaele non risulterà del tutto sconosciuto. La cantutrice siciliana, infatti, è stata concorrente del famoso X Factor Italia. Oltre a questa relativa onorificenza vanno ricordati altri riconoscimenti musicalmente più rilevanti come il Premio della Critica al Premio Bianca d’Aponte 2012, ottenuto con il brano "L'occasione" o il suo “Le mie valigie” che è stato uno degli 8 brani vincitori di Musicultura 2013. La valigia con le scarpe è un album eclettico e solare, specchio della personalità esuberante di Cassandra Raffaele. Attenzione però, quest'ultimo aggettivo non va interpretato come spavalderia…

Score

CONCEPT
ARTWORK
POTENZIALITA'

Conclusione : Panta rei

Voto Utenti : 4.65 ( 5 voti)

Cover Cassandra RaffaeleAi più appassionati dell’italico calderone dei reality musicali, il nome di Cassandra Raffaele non risulterà del tutto sconosciuto. La cantutrice siciliana, infatti, è stata concorrente del famoso X Factor Italia. Oltre a questa relativa onorificenza vanno ricordati altri riconoscimenti musicalmente più rilevanti come il Premio della Critica al Premio Bianca d’Aponte 2012, ottenuto con il brano “L’occasione” o il suo “Le mie valigie” che è stato uno degli 8 brani vincitori di Musicultura 2013. La valigia con le scarpe è un album eclettico e solare, specchio della personalità esuberante di Cassandra Raffaele. Attenzione però, quest’ultimo aggettivo non va interpretato come spavalderia o spocchia poiché, come il comunicato stampa ben ci erudisce, l’album consta di tracce che altro non sono che ” ‘transizioni emotive in movimento’, note dinamiche di un pentagramma che raccolgono le impressioni di una persona pavida che pratica quotidianamente il coraggio”. Ecco, proprio il coraggio è la chiave di lettura con cui scardinare ‘La valigia con le scarpe’ e poterne cogliere la poetica nemmeno tanto sottesa. Cassandra Raffaele presenta un’umanità impaurita che è “schiava di un idea di perfezione che non esiste” e che “finge comode esistenze per eludere sorrisi incomodi” come si può ascoltare nella opening track Come di domenica (che arriva subito dopo il sussurrato intro Inizio subito). In un allegro balletto molto british che oscilla tra atmosfere beatlesiane e Amy Winehouse, la divertente linea melodica ci conduce verso quel coraggio tanto ricercato. La disarmante schiettezza con cui la Raffaele sa raccontare episodi semplici ma fondamentali delle nostre vite la colloca già a pieno titolo tra i big a stelle strisce: ne sono esempi lampanti la bellissima L’ultimo bicchiereAdesso posso dirti (fottiti) che dipingono due facce diverse di un amore che finisce, diversissime nel loro incedere e nel contenuto ma figlie degli stessi episodi. L’amore ritorna a vari livelli in questo lavoro, come in Simili e contrari, ballata nostalgica ma efficacemente intrisa di realtà o in Forse ci siamo, brano diametralmente opposto al precedente, accompagnato da un beat costante ma cangiante nel suo incedere. Molte sono le collaborazioni degne di nota che chiudono le 14 tracce de ‘La valigia con le scarpe’: Io non mi abbatto perché non sono un albero (Tintobrass street band), Aquiloni (Soulcè) e Succederà (Baciamolemani) vanno ad impreziosire un disco già pregno di contenuti e sfaccettature.
Scarpe e valigia: non servirebbe altro per lasciare tutto e viaggiare. Quando poi è la valigia stessa ad indossarle, la partenza è assicurata e il viaggio non potrà che riservare liete sorprese. Ed è proprio quello che Cassandra Raffaele è riuscita a trasmettere con questo lavoro: un volo, reale o figurato, alla ricerca di qualunque cosa abbiamo smarrito.

Tracklist:
1. Inizio subito
2. Come di domenica
3. L’occasione
4. Le mie valigie
5. Parole di cartone
6. L’ultimo bicchiere
7. Forse ci siamo
8. Adesso posso dirti (fottiti)
9. Simili e contrari
10. Io non mi abbatto perché non sono un albero
11. Cornice d’acqua
12. Unoduetre
13. Aquiloni
14. Succederà


Commenti

1 Commento

  1. E’ un’artista sorprendente capace di coniugare poetica ad ironia e leggerezza. Ho ascoltato l’album e sono d’accordo con quello che hai scritto. Veramente molto molto brava!! Merita molto di più!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Click here to connect!