Home / Dischi / Libra – Sottopelle (Volcan Records, 2013) di Raffaele Battilomo

Libra – Sottopelle (Volcan Records, 2013) di Raffaele Battilomo

Non sempre, quando si ascolta un disco, se ne capisce subito la sua vera potenzialità. Ci sono dischi che hanno bisogno di essere ascoltati svariate volte per essere compresi, magari in una giornata particolare e  in un preciso momento. Sottopelle, partorito dalla band romana Libra, è uno di questi. Onestamente al primo ascolto è sembrato strano e, chi scrive, ha deciso di prendersela comoda prima di poterne dare un giudizio, ma poi tutto ha avuto un senso quando, dopo aver passato il disco su un iPod, l'album ha iniziato a riprodursi, in cuffia, per tutto il pomeriggio. Il nome della band ne…

Score

CONCEPT
ARTWORK
POTENZIALITA'

Conclusione : Malinconico

Voto Utenti : 4.9 ( 1 voti)
Cover-disco_Sottopelle_bassaNon sempre, quando si ascolta un disco, se ne capisce subito la sua vera potenzialità. Ci sono dischi che hanno bisogno di essere ascoltati svariate volte per essere compresi, magari in una giornata particolare e  in un preciso momento. Sottopelle, partorito dalla band romana Libra, è uno di questi.

Onestamente al primo ascolto è sembrato strano e, chi scrive, ha deciso di prendersela comoda prima di poterne dare un giudizio, ma poi tutto ha avuto un senso quando, dopo aver passato il disco su un iPod, l’album ha iniziato a riprodursi, in cuffia, per tutto il pomeriggio.

Il nome della band ne ha fornito la giusta chiave di lettura: una bilancia!

L’idea musicale che troviamo nel mezzo, tra l’assestamento dell’elettro rock internazionale e un forte richiamo al vecchio cantautorato italiano, è un genere molto malinconico e cupo dedito a raccontare tutte le emozioni rimaste sotto pelle e mai esternate.

Concentrandosi sulla musica si viene coinvolti in ritmi elettronici di synth e strumenti elettro-acustici ben definiti e accattivanti che riescono a farti concentrare su quelli che sono i testi di  Sottopelle, ricchi di contrasti e di riferimenti ai rapporti fra i due sessi di cui è forte la presenza femminile, che sicuramente gioca una partita importante nella vita di chi ha portato alla luce le sue emozioni più recondite. La voce, cupa e quasi vellutata, riesce a far entrare sotto pelle di chi ascolta i sentimenti che hanno afflitto l’autore, permettendo così, a chi ascolta, di immedesimarsi.

Sottopelle è un album che va ascoltato con la giusta pazienza e soprattutto con un umore abbastanza adeguato. Questo non solo per evitare di farsi coinvolgere in questo genere non molto allegro, ma anche per capire al massimo quello che i Libra hanno voluto raccontarci con la loro musica molto complessa e con i loro testi ricchi di pensieri e riflessioni. Sicuramente non è un ascolto facile, ma ne vale sicuramente la pena: Sottopelle è qualcosa fuori dai soliti schemi.

Tracklist:

1. Sotto Pelle

2. Zoe

3.Vortice

4. Non è mai per sempre

5. La Calma

6. Leccami

7. Morbida

8. La paura di Cloe

9. Buio Immobile

10. La Noia


Commenti

Click here to connect!