Home / Dischi / Juda – Quel brevissimo istante in cui ti manchi (Riff Records/Goodfellas Records, 2014) di Raffaele Battilomo

Juda – Quel brevissimo istante in cui ti manchi (Riff Records/Goodfellas Records, 2014) di Raffaele Battilomo

Attraverso suoni ricercati e testi sottili si snoda il viaggio esistenziale, ma anche geografico, che intraprendiamo insieme ai Juda con il loro terzo album Quel brevissimo istante in cui ti manchi. Cos’è in realtà un istante? Difficile da dire. Un momento di lucidità, di follia o di incoscienza. Inquantificabile, brevissimo o eterno. Difficile da capire ma, chiaro: gli istanti sono vite intere, emozioni e stati d’animo.  Gli istanti sono cambiamenti che non prevediamo ma variazioni che ci mandano avanti in luoghi sempre sconosciuti. Le oltre due ore dell’album non le percepiremo mai alla radio in momenti scomodi e noiosi,…

Score

CONCEPT
ARTWORK
POTENZIALITA'

Conclusione : Sogno geografico

Voto Utenti : 4.65 ( 3 voti)

a4289572054_10Attraverso suoni ricercati e testi sottili si snoda il viaggio esistenziale, ma anche geografico, che intraprendiamo insieme ai Juda con il loro terzo album Quel brevissimo istante in cui ti manchi.

Cos’è in realtà un istante? Difficile da dire. Un momento di lucidità, di follia o di incoscienza. Inquantificabile, brevissimo o eterno. Difficile da capire ma, chiaro: gli istanti sono vite intere, emozioni e stati d’animo.  Gli istanti sono cambiamenti che non prevediamo ma variazioni che ci mandano avanti in luoghi sempre sconosciuti.

Le oltre due ore dell’album non le percepiremo mai alla radio in momenti scomodi e noiosi, ma le ascolteremo immersi in una poltrona o magari stesi su un prato. Riusciremo ad interiorizzarle solo in un sogno in cui ci lasceremo trasportare dal vento che ne fuoriesce per viaggiare nei luoghi remoti e ben distanti dalla nostra essenza.

Ci ritroveremo a viaggiare fra atmosfere tese, in attesa della scintilla che le farà esplodere, e fra strumentali  che, in maniera impeccabile, si aggirano fra noise, post-rock e psichedelia.

Al suo interno ognuno di noi metabolizzerà un pezzetto del proprio io e verrà aiutato a riflettere e ritrovarsi. Stiamo parlando di un album che merita di essere ascoltato.

.

Tracklist:

01. Vibra
02. Isolamento
03. Nel deserto
04. Aquiloni a nord
05. Ars Obilivionis
06. Fiele
07. 100
08. Di stomaco
09. Del buio
10. L’eleganza dei pensieri semplici
11. Nuove invenzioni
12. Il coma della ragione
13. L’inferno e il cristallo
14. Yakamoz
15. Quasi smetto
16. Riflessi nel ghiaccio
17. Agricoltore (CD bonus track)


Commenti

Click here to connect!