Home / Dischi / Homicide Hagridden – Effect Lucifero (Autoprodotto, 2016) di Albachiara

Homicide Hagridden – Effect Lucifero (Autoprodotto, 2016) di Albachiara

copertinaHomicideHagriddenIl mondo metal ha avuto negli anni illustri esempi anche in Italia. Tra le città che hanno dato i natali a band di questo genere vi è sicuramente Torino, ammantata da sempre da un’aria magica ed esoterica. Le suggestioni del capoluogo piemontese si ritrovano nel nuovo album degli Homicide Hagridden dal titolo Effect Lucifero.

La band si rifà al classico thrash metal di Metallica, Slayer o Testament reinterpretandolo in chiave più moderna. Hanno dalla loro una grande maestria a livello compositivo e una voce potente che sorregge bene il ritmo incalzante delle 8 tracce.

L’avvio di Effect Lucifero è dirompente grazie al brano 4 letters: i rullanti e i gli assoli di chitarra sono isterici e frenetici e i vocalizzi sembrano quasi un urlo disperato. Tali imponenti sonorità si ritrovano anche nelle altre tracce, seppur con qualche variazione. Vedi Remembrance of me e Regime, in cui i suoni virano più verso lidi heavy. Gli Homicide però non permettono mai al proprio ascoltatore di rilassarsi, deve vivere fino all’ultimo la potenza espressiva e musicale di questo lavoro. La chiusura è infatti affidata a Purify e The unsaid: una detonazione sonora di brutalità ed impeto sconvolgenti. A fine ascolto ci si ritrova spossati.

Effect Lucifero non è probabilmente un album per un pubblico vasto, né tantomeno di facile ascolto e/o comprensione. È un lavoro dedicato agli amanti del genere che potranno ravvisare qualcosa di qualitativamente alto e ben strutturato. Percepiranno ciò ascoltando anche e attentamente le liriche: si intrecciano tra di loro creando un vero e proprio concept volto a raccontare un esperimento psicologico, dagli effetti disastrosi, messo in atto in California nel 1971 dal professor Philip Zimbardo della Standford University.

Gli Homicide Hagridden sono la dimostrazione che l’universo musicale italiano è sfaccettato e variegato e che c’è molto da scoprire, e di cui godere, anche in ambito thrash metal.


Commenti

Click here to connect!