Home / Dischi / Unalei – Taedium Vitae (Club Inferno Ent. 2016) di Alessandro Magister

Unalei – Taedium Vitae (Club Inferno Ent. 2016) di Alessandro Magister

A distanza di due anni dall'Ep A sua immagine, torna sulle scene il duo romano Unalei, composto dall'autore, vocalist e polistrumentista Federico Sanna e da Federico Petitto al basso. Le 8 tracce che compongono questo Taedium Vitae sono state, a detta dello stesso Sanna, il frutto di un lavoro estenuante che, a differenza di quanto accaduto col predecessore, portasse ad un'opera con una sua distinta personalità, nella quale fosse possibile distinguere chiaramente un'idea guida fluire dalla prima all'ultima traccia. Trattasi di un disco sicuramente non per tutti, nel quale la scelta di utilizzare la lingua madre per i testi crea un piacevole contrasto con la musica.…

Score

ARTWORK
CONCEPT
POTENZIALITA'

Conclusione : Per pochi

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

SCUnaleiA distanza di due anni dall’Ep A sua immagine, torna sulle scene il duo romano Unalei, composto dall’autore, vocalist e polistrumentista Federico Sanna e da Federico Petitto al basso. Le 8 tracce che compongono questo Taedium Vitae sono state, a detta dello stesso Sanna, il frutto di un lavoro estenuante che, a differenza di quanto accaduto col predecessore, portasse ad un’opera con una sua distinta personalità, nella quale fosse possibile distinguere chiaramente un’idea guida fluire dalla prima all’ultima traccia. Trattasi di un disco sicuramente non per tutti, nel quale la scelta di utilizzare la lingua madre per i testi crea un piacevole contrasto con la musica. Per quanto sia etichettabile come Decadent Post Metal, la pesantezza del suono si traspare solo in alcune delle tracce, Primo Reincontro Nell’Epoca Moderna Salve Regina, e sempre diluita e attenuata. Chi scrive riscontra in quest’opera la volontà di andare oltre, di superare la matrice metal e di farlo avvertendo anche un certo piacere. Non è stato quindi affatto sorprendente leggere lo stesso Sanna dichiarare la propria volontà di cambiare approccio alla musica e di immaginare, per il futuro, arrangiamenti elettronici, commistioni tra pop e rock e un cantato pulito. Fermandoci, però, al presente e a questo Taedium Vitae, è possibile certamente affermare che si tratta di un’opera originale,  che dimostra di essere il frutto di un lungo  e maturo lavoro, senza dubbio coraggiosa anche se qualitativamente discontinua, forse per la mole di idee che l’autore ha cercato di far confluire nelle 8 tracce, alla ricerca di un difficile equilibrio tra le liriche, comunque mai banali, e la struttura musicale.

Tracklist

01. Aporia

02. Belyje Noči

03. Primo Reincontro Nell’Epoca Moderna

04. Salve Regina

05. Miserella

06. La Vuelta Estéril

07. La Bellezza Inedita

08. Sei Sveglia?

 

 


Commenti

Click here to connect!