Home / Dischi / #LAGUERRADIPIERO: Il segreto del Talent (di Piero Guerra)

#LAGUERRADIPIERO: Il segreto del Talent (di Piero Guerra)

Di solito guardo con interesse i Talent. Non riesco a dargli una grande importanza, ma li guardo. Non ci trovo nulla di strano.
Ho però una mia idea. Ovvero che ai talent di solito non partecipano i talenti o almeno dei talenti particolarmente originali. Questo per una semplice ragione: ciò che dovrebbe spingere una persona a partecipare a un programma del genere è quella di ritenersi piuttosto bravo. Non di essere un artista. Una persona brava a fare qualcosa. Non a creare qualcosa di nuovo, originale e mai sentito, se una persona crede questo, perché partecipare a un talent? Una tale caratteristica ti permetterebbe di avere successo comunque, senza ingabbiarti in un talent.
Quindi? Quindi per me i partecipanti di un talent sono tutte persone che si rifanno a un genere, a un cantante già esistente o un gruppo già sentito. Insomma, al di là della bravura: niente di nuovo!
A questo pensiero non sembrano sottrarsi i romani Maneskin. Bravi, carismatici, coraggiosi, ma (per carità) non dite originali. Agnelli ostentava la loro diversità… per un programma TV, sia chiaro. 
Non ne voglio parlare male, dopotutto un chitarrista con l’apparecchio che si fa chiamare Cobra, un batterista che pare un Sioux e due romanacci irriverenti e schietti, che messi insieme non formano l’età pensionabile, come possono non stare simpatici?
Io gli avrei proibito di iniziare un pezzo con una roba così: “Hi everybody this is Måneskin”. Cioè, va bene che sono giovani, ma questa è roba da gruppetto delle medie.
Perché piacciono? Perché sono qualcosa di diverso, che normalmente la gente non vede. Hanno una carica che trascina. Sono giovani e ambiziosi. Oggi ostentare sicurezza è una caratteristica che può fare la differenza. La gente ti crede di più. Alla gente piaci di più. Sicuramente più di un mezzo sfigato che magari scrive e canta anche meglio.

Bravi, non c’è che dire. Un applauso lo meritano… ma… anche qualcosa di più?
Alla prossima… vostro Piero


Commenti

Click here to connect!