Home / Dischi / Elio e le Storie Tese – Arrivedorci (Hukapan, 2018) di Giuseppe Grieco

Elio e le Storie Tese – Arrivedorci (Hukapan, 2018) di Giuseppe Grieco

Signore e signori, l’Associazione Parrucchieri Calabresi è lieta di presentarvi, per l’ultima volta, Elio e le Storie Tese!
Con questa frase si sancisce la fine di una carriera musicale durata ben 28 anni. Gli Elii danno alla luce il loro ultimo lavoro, che porta il pesante carico del ruolo testamentario, ed ha il nome di Arrivedorci, dal famoso saluto di Stanlio e Ollio.
L’album è il concerto tenutosi il 19 dicembre 2017 al Forum di Assago, conclusivo di nome ma non di fatto (poco male, ci si può salutare meglio), diviso in due cd.
Eccezione fanno le due tracce iniziali, ovvero Arrivedorci con i Neri per Caso e Il circo discutibile, inediti in studio pieni del solito sarcasmo, ma stavolta contaminati necessariamente con l’amarezza dell’addio.
Il resto è la testimonianza storica delle capacità di una band fenomenale, che ha eccentricamente attuato una rivoluzione nel suo ambito, a base di demenzialità geniale e altissima tecnica musicale.
Si cala subito l’asso e si parte con Servi della gleba, uno dei pezzi più famosi della band, e si cavalca quasi senza sosta per una scaletta che probabilmente meglio non si sarebbe potuta calibrare, e raccoglie tutti i brani più rappresentativi del gruppo, suonati magistralmente. Forse una documentazione video sarebbe stata la ciliegina sulla torta, poiché il solo cd non riesce a rendere appieno il coinvolgimento e la spettacolare teatralità che la band porta sul palco, ma la resa finale è comunque ottima.
Due ospiti d’eccezione arricchiscono il live: Cristina D’Avena in Piattaforma e Stefano Bollani in El Pube. Per terminare, le foto del booklet celebrano tutti i membri del gruppo, passati e presenti.
Ci mancherà Mangoni che corre avanti e indietro sul palco? Le linee di basso di Faso? L’inno al ballo libero di Elio? La storia del vitello dai piedi di balsa?
La risposta è sì, ci mancheranno queste cose e tutto il resto. Ma questo addio è stato un atto di intelligente coscienza, onoriamolo con una piena risata, come piacerebbe a Elio e le Storie Tese. Perché molto ci è rimasto, molto ci hanno dato.

Tracklist CD1:

1. Arrivedorci (feat. Neri per caso)
2. Il circo discutibile
3. Servi della gleba
4. Burattino senza fichi
5. La vendetta del fantasma formaggino
6. Cateto
7. La follia della donna
8. Fossi figo
9. Essere donna oggi
10. Pippero
11. La visione
12. Vacanza alternativa
13. Urna
14. Discomusic
15. Born to be Abramo
16. TVUMDB
17. Il vitello dai piedi di balsa

Tracklist CD2:

1. Luigi il pugilista
2. Piattaforma (feat. Cristina D’Avena)
3. Il vitello dai piedi di balsa (Reprise)
4. El Pube (feat. Stefano Bollani)
5. Uomini col borsello
6. Gargaroz
7. Parco Sempione
8. La canzone mononota
10. La terra dei cachi
11. Supergiovane
12. Carro
13. Nubi di ieri sul nostro domani odierno (abitudinario)
14. Tapparella


Commenti

Click here to connect!