Home / Dischi / Luca D’Aversa – Fuori (Do it Yourself, 2018) di Michele Bacci

Luca D’Aversa – Fuori (Do it Yourself, 2018) di Michele Bacci

Fuori è un disco che sorprende. Su tutto. Arrangiamenti, testo, cura dei suoni e del mix. Tutto ha uno scopo, tutto funziona, tutto è musica. Luca è un cantautore e come ogni cantautore che si rispetti riesce a farti viaggiare tenendoti perfettamente immobile ovunque tu sia. Non importa se sei seduto nella sedia del tuo studio, sdraiato nella tua cameretta oppure in piedi la mattina alla fermata dell'autobus, le sue canzoni sono immagini che, durante l'ascolto, ti scorrono davanti agli occhi, puoi vederle, forse anche toccarle. Alcune ritornano come un déjà-vu, altre sono mondi inesplorati. Il disco, di chiara…

Score

CONCEPT
POTENZIALITA'
ARTWORK

Conclusione : Sapiente

Voto Utenti : Puoi essere il primo !
Fuori è un disco che sorprende. Su tutto. Arrangiamenti, testo, cura dei suoni e del mix. Tutto ha uno scopo, tutto funziona, tutto è musica. Luca è un cantautore e come ogni cantautore che si rispetti riesce a farti viaggiare tenendoti perfettamente immobile ovunque tu sia. Non importa se sei seduto nella sedia del tuo studio, sdraiato nella tua cameretta oppure in piedi la mattina alla fermata dell’autobus, le sue canzoni sono immagini che, durante l’ascolto, ti scorrono davanti agli occhi, puoi vederle, forse anche toccarle. Alcune ritornano come un déjà-vu, altre sono mondi inesplorati. Il disco, di chiara matrice pop, è un misto tra l’elettronico e l’acustico e, ad ogni singola tracci, è stato cucito addoso un “abito” perfettamente a misura. Niente è lasciato al caso. Un mix che non ha punti deboli, tutto è al posto giusto nel momento giusto e niente intacca la voce che canta libera le sue storie, le sue emozioni e le fa diventare nostre. I testi sono la ciliegina sulla torta di questo lavoro discografico. Una foto nitida di vita quotidiana, di emozioni giornaliere e di sentimenti talmente “comuni” che probabilmente finiremmo per dimenticare se non fosse per le canzoni di autori come Luca. Autori che ogni volta, sapientemente, prendono e spolverano quei “sentimenti così comuni” mostrandoceli poi, sotto nuova luce. Fuori è un album ricco di sfumature, genuino, ispirato. Un lavoro sapiente di vero cantautorato italiano mescolato a suoni freschi e colorati. Il musicista romano ha tutte le carte in regola per entrare nel “circolo” di quei cantautori romani che hanno fatto la differenza.


Commenti

Click here to connect!