Home / Dischi / Candlemass – House of Doom (Napalm Records, 2018) di Giuseppe Grieco

Candlemass – House of Doom (Napalm Records, 2018) di Giuseppe Grieco

Del tutto inaspettatamente, il metal estremo invade con le sue atmosfere tenebrose il mondo dei videogame. Gli autori di questa particolare incursione sono i Candlemass, capostipiti del doom metal svedese che, con questo House of Doom, si rendono autori della colonna sonora del gioco online omonimo, a cui hanno tra l’altro preso parte allo sviluppo.

Le canzoni presenti in questo EP sono state scritte dal leader Leif Ediing, prodotte da Marcus Jidell, mixate da David Castillo e masterizzate da Maor Applelbaum.

Si parte con House of Doom, introdotta da echi di campane che suonano in lontananza, subito dopo spazzate dall’incedere veloce delle chitarre, intermezzata da un solenne organo che trasuda oscurità da ogni canna. Si passa poi a Flowers of Deception, dal suono pesante e pachidermico. Segue Fortuneteller, brano acustico molto vicino ad una ballata, e chiude il tutto Dolls on a Wall, pezzo strumentale martellante e in pieno stile della band, che chiude ottimamente questo EP.

In tutto quattro brani per circa venti minuti di buon doom, ben fatto e godibile, che accostato all’atmosfera del videogioco crea un effetto tutto da provare.

Tracklist:

  1. House of Doom
  2. Flowers of Deception
  3. Fortuneteller
  4. Dolls On A Wall

 

 


Commenti

Click here to connect!