Home / News / I 19 + 1 live da vedere al Sónar 2018

I 19 + 1 live da vedere al Sónar 2018

Sónar festival

Sta per partire a Barcellona l’edizione numero 25 del Sónar, un traguardo incredibile per un festival musicale che non smette mai di innovare.

Nel corso degli anni il festival ha letteralmente lanciato la carriera artistica di decine di artisti e dj, che qui trovano territorio fertile per presentare le loro sperimentazioni davanti ad un pubblico curioso e allegro, ma anche molto esigente.

Ogni anno ci sono delle vere e proprie chicche e tanti eventi unici, che difficilmente è possibile ritrovare in altri festival.

Abbiamo quindi raccolto alcuni dei live che noi per primi non perderemo, sono 4 per ogni blocco di eventi (3 day e 2 night), e dentro questa lista troverete tanta sperimentazione e molte collaborazioni esclusive, ma anche i concerti assolutamente imperdibili dei big del festival.

Per ticket e ogni genere d’informazione fate riferimento al sito ufficiale https://sonar.es/en/2018/ .

Per godere al meglio del festival vi consigliano di scaricare l’app ufficiale gratuita per iPhone e Android, i link ai rispettivi store sono disponibili nella pagina dedicata https://sonar.es/en/2018/sonar-app

Sónar DayGiovedì 14

Oscar Mulero presents Monochrome AV | 14:30 – 15:30 | SonarHall

Monochrome è la nuova esperienza audiovisiva di Oscar Mulero in collaborazione con i visual artist Nazare Soares e Javier Bejarano, che combina l’utilizzo di hardware e software includendo immagini, sintetizzatori, drum machine ed una vasta gamma di effetti.

Rainforest Spiritual Enslavement (Dominick Fernow x Philippe Hallais x Silent Servant) | 17:35 – 18:30 | SonarDôme by Red Bull Music

Il nuovo progetto di techno sperimentale del poliedrico Dominik Fernow (e dei suoi moniker più conosciuti Prurient e Vatican Shadow) in collaborazione con Silent Servant e Low Jack. Le esibizioni di Fernow sono sempre un evento che resta impresso nella memoria e il progetto Rainforest Spiritual Enslavement non sarà da meno, preparatevi alla distorsione dei suoni della natura trasmutati nel regno oscuro e rituale della musica ambient.

Daedelus | 18:30 – 19:30 | SonarHall

Daedelus è un genio della musica elettronica, un artista eclettico capace di trasformare il melodramma nella sua incarnazione del 21° secolo, trasformando gli arrangiamenti ritmici più bizzarri in viaggi fantascientifici. Daedelus torna al festival per esibirsi in un nuovo spettacolo innovativo intitolato Panoptes.

Niño de Elche & Israel Galván | 20:00 – 21:00 | SonarComplex
La combinazione di due anime rivoluzionarie come quelle di Francisco Contreras (Niño de Elche) e del ballerino Israel Galván era inevitabile. Dopo diverse collaborazioni saltuarie, hanno finalmente preparato uno spettacolo originale da presentare al Sónar. Nello spettacolo Galván si occupa delle percussioni e balla allo stesso tempo colpendo, toccando ed restando sempre a contatto con gli oggetti e con il palcoscenico. I ritmi della danza saranno forniti dalla voce di El Niño de Elche, che invece di cantare continuamente, ama improvvisare con la sua voce un flusso di flamenco, mostrando la sua attitudine ribelle e innovativa.

Sónar Day – Venerdì 15

Territroy Live | 14:55 – 15:50 | SonarDôme by Red Bull Music
Un nuovissimo progetto di due alunni greci della Red Bull Music Academy, Mr. Statik e Larry Gus, che anticipa il loro primo album a nome Territroy.

Dabrye & Kadence | 16:55 – 17:55 | SonarDôme by Red Bull Music
Il leggendario beatmaker americano Dabrye arriva al Sónar subito dopo l’uscita di Three/Three, capitolo finale della sua trilogia, che porterà sul palco con uno dei suoi collaboratori storici, il rapper Kadence.

Laurel Halo | 18:00 – 19:00 | SonarComplex
Laurel Halo presenta il suo nuovo spettacolo live, accompagnata dal batterista e percussionista newyorkese Eli Keszler, con il quale improvviserà strutture distorte su take magnetici e dinamici che si muovono tra e oltre i generi musicali.

Alva Noto | 20:30 – 21:30 | SonarHall
UNIEQAV è il nuovo spettacolo live di Carsten Nicolai, in arte Alva Noto, uno dei nomi chiave nella scena sperimentale internazionale. Questo sarà il suo primo spettacolo al festival 2018, oltre all’atteso atto conclusivo di domenica 17 al Teatre Grec con il maestro Ryuichi Sakamoto.

Sónar Night – Venerdì 15

Gorillaz | 22:00 – 23:30 | SonarClub
Ma veramente vi dobbiamo spiegare perché dovete vedere il live dei Gorillaz?

Oddisee & Good Company | 23:00 – 00:00 | SonarLab
Il rapper americano Oddisee ritorna al festival dopo il suo straordinario live dell’edizione 2013. Scordatevi catene d’oro, testi misogini e lanci di dollari finti verso il pubblico, Oddisee preferisce parlare di tematiche sociali e sentimenti su una solida base funky, per proporre della vera black music.

Bonobo | 01:20 – 02:35 | SonarClub
Artista di punta di una delle etichette discografiche più influenti degli ultimi decenni, la Ninja Tune, Simon Green in arte Bonobo porterà sul palco del Sónar Night le canzoni del suo ultimo straordinario album Migration.

Bicep live | 02:10 – 03:25 | SonarLab
La musica dei Bicep è uno straordinario concentrato di house techno, con la giusta dose di italo disco ed electro. Un live tutto da seguire per una delle band più ballabili ultimi anni.

Sónar Day – Sabato 16

Second Woman | 16:30 – 17:30 | Sónar by Day – SonarHall
Quello dei Second Woman è uno dei live più attesi di questa edizione, per due motivi principali. Il primo è quello di vedere all’opera un musicista come Joshua Eustis dei leggendari Telefon Tel Aviv, che ha dato vita a questo progetto con Turk Dietrich dei Belong. Il secondo motivo è la loro collaborazione per la sezione AV dei loro live con il collettivo berlinese Pfadfinderei, conosciuti ai più per i loro lavori con i Moderat, Tiga, Paul Kalkbrenner e Boys Noize.

Amp Fiddler & Tony Allen | 17:40 – 18:40 | SonarDôme by Red Bull Music
Tony Allen è il leggendario batterista e collaboratore di Fela Kuti e si esibisce con l’impareggiabile supporto di Amp Fiddler, uno dei pilastri del suono di Detroit nonché poliglotta musicale. Al Sónar saliranno sul palco insieme per la prima volta, per una sfrenata esplorazione del funky elettronico e del groove più profondo.

Cornelius | 18:30 – 19:30 | SonarHall
Chiunque abbia visto una delle rare esibizioni dal vivo di Cornelius, sa che i suoi concerti sono esperienze visive e sensoriali davvero uniche. L’artista giapponese torna con un nuovo spettacolo digitale e sarà accompagnato da musicisti dal vivo che eseguono il suo pop soprannaturale, perfettamente sincronizzato con i suoi incredibili visuals.

Demdike Stare & Michael England | 20:00 – 21:00 | SonarComplex
I Demdike Stare fanno squadra con l’artista visivo Michael England, per offrire uno spettacolo AV in cui l’elettronica rarefatta del duo di Manchester verrà interpretata in visual distopici, realizzati partendo da stampe esoteriche e B movie che vengono mixati con immagini eteree e poetiche.

Sónar Night – Sabato 16

LCD Soundsystem | 22:00 – 23:50 | SonarClub
Il loro ritorno sul palco dopo la separazione, ha portato in dote anche uno spettacolo live che a detta di tutti lascia senza fiato. Il concerto degli LCD Soundsystem è uno dei migliori regali che il festival poteva farsi per i suoi 25 anni.

Fatima Al Qadiri Live | 00:40 – 01:25 | SonarLab – Resident Advisor
Per il suo nuovo album Fatima è stato incoraggiata a suonare dal vivo per la prima volta e presenterà uno spettacolo che utilizza dei visual che esplorano la linea di demarcazione che separa la mascolinità dalla femminilità. Un’ennesima conferma della profonda carica politica delle esplorazioni sonore di questa straordinaria artista.

Thom Yorke | 01:40 – 02:55 | SonarClub
Thom Yorke si esibirà al Sónar per dimostrare ulteriormente perché è uno degli artisti più importanti del nostro tempo, esibendosi in uno spettacolo collaborativo con Nigel Godrich, che ha prodotto praticamente tutti i progetti musicali a cui ha partecipato, e Tarik Barri. Yorke presenterà uno spettacolo in cui gli elementi audiovisivi realizzati da Tarik Barri, il rinomato artista multidisciplinare che lavora nel campo della programmazione delle immagini e della creazione del suono, giocheranno un ruolo determinante.

Laurent Garnier | 03:00 – 07:00 | SonarPub by Thunder Bitch
Il + 1 del titolo è il closing set di Laurent Garnier, ma solo perché in questa lista è l’unico dj set. Il nome del DJ francese e quello del Sónar Festival sono strettamente legati e l’affetto del pubblico di Barcellona nei suoi confronti è sempre immenso. Una giusta conclusione quindi per i 25 anni di vita del festival, con un dj set che si annuncia già epico.


Commenti

Click here to connect!