Home / Dischi / Nachash – Phantasmal Triunity (Shadow Kingdom Records, 2018) di Giuseppe Grieco

Nachash – Phantasmal Triunity (Shadow Kingdom Records, 2018) di Giuseppe Grieco

I Nachash sono una band norvegese di recente formazione, e come ben si può trarre dalla terra d’origine sono dediti al buon vecchio black metal. I nostri traggono dall’ebraico il loro nome (nachash vuol dire serpente), e nei loro pezzi trattano argomenti filosofico/metafisici quali il senso della morte e del baratro dell’oscurità, fattore che determina un certo carattere personale ai loro dischi. Riguardo a questi, i nostri hanno all’attivo un EP intitolato Conjuring The Red Death Eclipse e l’album in questione, che ne sancisce il vero e proprio esordio. Phantasmal Triunity ha un animo prettamente black metal, ma facendo…

Score

ARTWORK
POTENZIALITA'
CONCEPT

Conclusione : Acerbo

Voto Utenti : Puoi essere il primo !
I Nachash sono una band norvegese di recente formazione, e come ben si può trarre dalla terra d’origine sono dediti al buon vecchio black metal. I nostri traggono dall’ebraico il loro nome (nachash vuol dire serpente), e nei loro pezzi trattano argomenti filosofico/metafisici quali il senso della morte e del baratro dell’oscurità, fattore che determina un certo carattere personale ai loro dischi.
Riguardo a questi, i nostri hanno all’attivo un EP intitolato Conjuring The Red Death Eclipse e l’album in questione, che ne sancisce il vero e proprio esordio. Phantasmal Triunity ha un animo prettamente black metal, ma facendo attenzione vi si scorgono venature derivanti da altre declinazioni del metal, echi thrash o heavy metal, che donano un leggero senso di varietà, seppur il risultato sia un album grezzo e compatto, che parte spedito e velocemente arriva alla fine. Purtroppo alla lunga si nota un po’ di ripetitività, i brani non di distinguono nettamente gli uni dagli altri e l’ascolto rischia di diventare passivo, seppur come detto in precedenza il pizzico di personalità impedisca di cadere nella vera e propria noia.
Phantasmal Triunity non è certo privo di difetti, ma è un punto di partenza interessante, e se la band riuscirà a sviluppare a dovere i propri punti di forza il sentiero intrapreso potrebbe sfociare in risultati davvero intriganti.

Tracklist:

  1. Red Death Eclipse (A Savage Darkening)
  2. Apex Illuminous
  3. Astral Sacrifice
  4. Fleshtemple Incineration
  5. Vortex Spectre
  6. Elder Night (Arcane Fires)


Commenti

Click here to connect!