Home / Dischi / Malaparte – Citazioni ed Altri Delitti (Malaparte, 2018) di Giuseppe Grieco

Malaparte – Citazioni ed Altri Delitti (Malaparte, 2018) di Giuseppe Grieco

È più difficile farla finita o andare avanti? Questo l’interrogativo su cui i Malaparte si concentrano, un quesito esistenziale di non poco conto. Ed è così che i cinque rocker Carmine Ricciardi (voce e chitarra), Giuseppe Diego Nocito (basso), Pasquale Tomasetta (batteria e percussioni), Carmine De Vita (keyboard, seaboard and backing vocals), Raffaele Maffei (chitarra ritmica e cori) intraprendono questo cupo viaggio con Citazioni ed Altri Delitti, il terzo album della loro discografia. Strutturato in dodici brani per circa cinquanta minuti d’ascolto, i nostri suonano un hard rock molto influenzato sia dal grunge pessimistico dei Soundgarden e del loro…

Score

ARTWORK
POTENZIALITA'
CONCEPT

Voto Utenti : Puoi essere il primo !
È più difficile farla finita o andare avanti? Questo l’interrogativo su cui i Malaparte si concentrano, un quesito esistenziale di non poco conto.

Ed è così che i cinque rocker Carmine Ricciardi (voce e chitarra), Giuseppe Diego Nocito (basso), Pasquale Tomasetta (batteria e percussioni), Carmine De Vita (keyboard, seaboard and backing vocals), Raffaele Maffei (chitarra ritmica e cori) intraprendono questo cupo viaggio con Citazioni ed Altri Delitti, il terzo album della loro discografia.

Strutturato in dodici brani per circa cinquanta minuti d’ascolto, i nostri suonano un hard rock molto influenzato sia dal grunge pessimistico dei Soundgarden e del loro compianto leader Chris Cornell, sia dal rock accessibile e più pop dei Foo Fighters. Questo connubio rende tutto sommato abbastanza leggero questo disco, nonostante la gravezza che si avverte nelle tematiche affrontate.

Maschere è la traccia portante del disco, racchiudente sia lo stile della band che la visione del mondo da parte della stessa. Ma non è l’unica traccia degna di nota, cito l’interessante intro Sottosopra, una breve e concisa cavalcata synth, oppure Bhata, orientaleggiante che apre la strada a Sorridere Sempre, altra ripresa del tema portante.

Il limite del disco risiede nella poca varietà tematica: le canzoni, concettualmente parlando, finiscono per assomigliarsi tutte un po’ troppo, sarebbe stato opportuna una rifinitura a livello di scrittura così da dare al lavoro più originalità e freschezza. Ciononostante questo limite si controbilancia con la linea melodica di facile ascolto, rendendo in definitiva Citazioni ed Altri Delitti un disco non eccelso, ma comunque godibile e di facile fruizione.

Tracklist:

  1. Sottosopra
  2. Presenze
  3. Maschere
  4. Le cose che non hai
  5. L’alba
  6. E tu dimentica
  7. Bhata
  8. Sorridere sempre
  9. Matrimoni ed altri delitti
  10. Fa’ finta di niente
  11. Essere o apparire
  12. Parvenze di noi


Commenti

Click here to connect!