Home / Live / Pontiak @Largo Venue, Roma (foto di Sabrina Vani, testo di Giuseppe Grieco)

Pontiak @Largo Venue, Roma (foto di Sabrina Vani, testo di Giuseppe Grieco)

Il palco romano di Largo Venue ha ospitato i Pontiak, la band formata dai fratelli Carney, amanti del nostro Paese e della capitale, visto la frequenza con cui vi approdano per i loro live. Il tour è ancora dedicato a Dialectic of Ignorance, il loro ultimo disco pubblicato a marzo del 2017.

L’apertura della serata è affidata a SoLow, progetto in solitaria di musica elettronica. Il musicista usufruisce di una chitarra effettata e vari strumenti elettronici, che creano insieme un sound spettrale e quasi danzereccio. Proprio per questo la sua esibizione sembra fuori luogo, aggiungendoci un po’ di impaccio durante l’esecuzione, e mal si accosta al rock diretto dei protagonisti dell’evento. L’impegno però c’è stato, e va quindi sottolineato.

Poco dopo l’esibizione di SoLow salgono i tre fratelli che, brindando alla platea acclamante, partono subito alla carica con il loro rock sanguigno. Siamo trascinati per i territori polverosi della Virginia, le voci rauche raccontano storie inzuppate di birra e fumo. Come da consuetudine, il trio alterna ritmi forsennati a momenti più pastosi e lenti, di chiara influenza psichedelica, grazie a un basso sferragliante, unito alla batteria essenziale ma efficace e alla chitarra tagliente dai connotati blues.

Un live intenso quello dei Pontiak, che non delude le aspettative e che nella sua ora e mezza regala belle emozioni, soprattutto alla fine, quando la band grata del calore da parte del pubblico scende tra gli spettatori per stringere mani e ricevere complimenti. Davvero un bel momento di condivisione, come vorremmo ce ne fossero tanti altri.

 


Commenti

Click here to connect!