Home / Dischi / Quarry – Super Arcade (Lowfieye, 2019) di Giuseppe Grieco

Quarry – Super Arcade (Lowfieye, 2019) di Giuseppe Grieco

Gli album musicali nascono in tanti posti diversi, che siano questi studi di registrazione professionali o baite sperse in qualche bosco fitto, garage appartenenti a qualche punkabbestia o edifici abbandonati e spettrali. Ma che un disco sia concepito in una sala giochi, beh questa è una novità. Eppure è proprio in una di queste stanze piene zeppe di flipper e videogiochi che Super Arcade ha visto la luce. Il musicista che ha avuto questa eccentrica idea si fa chiamare Quarry, ma all’anagrafe è noto come Vittorio Tolomeo, songwriter, musicista, cantante, sperimentatore di tecniche di registrazione, già fondatore della band…

Score

ARTWORK
POTENZIALITA'
CONCEPT

Voto Utenti : Puoi essere il primo !
Gli album musicali nascono in tanti posti diversi, che siano questi studi di registrazione professionali o baite sperse in qualche bosco fitto, garage appartenenti a qualche punkabbestia o edifici abbandonati e spettrali. Ma che un disco sia concepito in una sala giochi, beh questa è una novità.

Eppure è proprio in una di queste stanze piene zeppe di flipper e videogiochi che Super Arcade ha visto la luce. Il musicista che ha avuto questa eccentrica idea si fa chiamare Quarry, ma all’anagrafe è noto come Vittorio Tolomeo, songwriter, musicista, cantante, sperimentatore di tecniche di registrazione, già fondatore della band Prizeday e reduce da un disco come solista sotto il suo nome di battesimo. Riguardo alla scelta di una così strana postazione di registrazione, il nostro ha affermato: “Per un musicista, un posto dove far musica è un continuo viaggio in galassie inesplorate, è la libertà, e questo strano posto dove ho realizzato il nuovo album è stato anche un rifugio dove fermare il tempo ed estraniarmi dalle cose non necessarie di quest’epoca. Mentre scrivevo le canzoni, mi sono accorto di voler affermare che il disagio è un valore. È un disco che non ammicca alle tendenze, che esprime il disagio di convivere con falsi miti legati alla notorietà effimera, che anche sforzandomi di comprendere, non mi appartengono e non mi interessano, che respinge l’invasione dei bloggers del nulla, i talent show di qualsiasi cosa, che mi fa sentire a mio agio con il disagio di sentirmi spesso fuori posto e fuori dal tempo”.

Super Arcade è un disco guitar-oriented, è lapalissiano. La chitarra è il soggetto principale di tutta l’opera, cui attorno gravitano tutti gli altri strumenti, suonati dallo stesso Vittorio, accompagnato nelle registrazioni dall’ex batterista dei Prizeday, Sergio Napolitano, e la violinista Eleonora Matsuno. Quarry ha registrato, prodotto e missato tutti i brani mirando a un suono compatto, essenziale, sporco quel tanto da renderlo capace di arrivarti nelle ossa e farle vibrare, ispirandosi all’alternative rock/pop dei dischi appartenenti alla prima metà degli anni Novanta, con uno sguardo alle produzioni di sua maestà Steve Albini.

L’album è ricco di un sarcasmo graffiante e tratta varie tematiche, dalla raffigurazione degli algoritmi gestiti dai monopoli digitali nell’iniziale Super Arcade e nella combo Everything And Its Opposite/Inside The Morning Light, alla deriva caotica definita da una più sempre labile divisione tra virtuale e reale, denunciata in Firefighter e Haters Online. Non mancano momenti che si discostano dai momenti di critica sociale precedenti, come ad esempio Man With The Scars, dedicata a David Bowie, Reborn che racconta un periodo di rinascita spirituale e la ballata visionaria Sweet Alien On Creamy Skis, che celebra chi crede ancora in una svolta pacifica nell’intero pianeta. Le radici musicali di Quarry vengono omaggiate in London Cloack, fotografia di una Londra passata ma non troppo, e la maturità raggiunta da adulto viene narrata in Longest Years, con uno sguardo nostalgico rivolto all’adolescenza.

L’esperienza pregressa di Vittorio si sente tutta in Super Arcade, che si dimostra un disco solidissimo, accessibile ma non per questo scontato. L’album verrà presentato con un tour in diverse città europee in primavera e in America con delle date estive.

Tracklist:

01 Super Arcade
02 Inside The Morning Light
03 Everything And Its Opposite
04 Man With The Scars
05 Firefighter
06 Sweet Alien On Creamy Skis
07 Haters Online
08 London Cloak
09 Longest Years
10 Reborn


Commenti

Click here to connect!