Home / Dischi / Cactus? – No People Party (Costello’s, 2019) di Giuseppe Grieco

Cactus? – No People Party (Costello’s, 2019) di Giuseppe Grieco

“No People Party è arrivare ad una festa e ritrovarsi soli in una stanza vuota, trattenuti da un disco in loop, circondati da neon.” Immaginiamoci la scena. Arriviamo, speranzosi ed eccitati, entriamo nel luogo della baldoria, e invece nulla. Tutto vuoto. La delusione colpisce improvvisa e senza pietà, ma dopo un respiro profondo osserviamo bene il posto dove ci troviamo. La stanza è spoglia, non fosse per una miriade di luci al neon che ci sovrastano. Un disco che porta il nome di No People Party gira senza interruzione, sincronizzato con l’accendersi e lo spegnersi delle luci al neon.…

Score

ARTWORK
POTENZIALITA'
CONCEPT

Voto Utenti : Puoi essere il primo !
No People Party è arrivare ad una festa e ritrovarsi soli in una stanza vuota, trattenuti da un disco in loop, circondati da neon.

Immaginiamoci la scena. Arriviamo, speranzosi ed eccitati, entriamo nel luogo della baldoria, e invece nulla. Tutto vuoto. La delusione colpisce improvvisa e senza pietà, ma dopo un respiro profondo osserviamo bene il posto dove ci troviamo. La stanza è spoglia, non fosse per una miriade di luci al neon che ci sovrastano. Un disco che porta il nome di No People Party gira senza interruzione, sincronizzato con l’accendersi e lo spegnersi delle luci al neon. Giungiamo quindi al sommo verdetto: e allora, perché non scatenarsi lo stesso?

I Cactus?, band vicentina già protagonista dell’EP Sorry For My Accent del 2016, ritorna con quest’album allucinogeno rilasciato da Costello’s. No People Party è un disco dal carattere estetico molto accentuato, diciamo pure esasperato. Da una base indie rock i nostri sfondano le barriere del genere per infarcirlo con esasperata energia di elementi lo-fi, synth pop ed electro.

Il magnetismo è l’essenza dell’opera: le chitarre frastagliate e il basso pizzicato velocemente poggiano su una sezione ritmica frenetica e precisa, che intrappola l’ascoltatore nei suoi giri ritmici. Il tutto è attraversato da abbaglianti saette create da synth dal colore ultravioletto.

No People Party fa muovere incessantemente il corpo, lo fa dimenare, ma ogni traccia lo fa a modo suo. L’opener Credits è una botta di adrenalina, Late Night Noises ci trafigge con scariche elettriche, See Me Cry ci addolora, Shy Hearts Club ci introduce in un club sbilenco, Dull Gaze ci maciulla sotto una cascata electro. E il bello è che tutto questo avviene sempre in movimento, le pause non esistono più.

Il primo full-lenght dei Cactus? è un album freschissimo, psichedelico ed esasperato, che racchiude le tante declinazioni dell’indie rock incanalandole in frammenti fotografici dalla luminosità inaudita. Un cocktail da provare.

Tracklist:

  1. Credits
  2. Late Night Noises
  3. Pop Tape
  4. Sam Battle
  5. Shy Hearts Club
  6. Cough Syrup Makes Me Cry
  7. See Me Cry
  8. Dull Gaze


Commenti

Click here to connect!