Home / Dischi / The Doormen –  Plastic Breakfast (MiaCameretta Records, 2019) di Gianni Vittorio

The Doormen –  Plastic Breakfast (MiaCameretta Records, 2019) di Gianni Vittorio

Nuova pubblicazione per i Doormen, giunti al loro quarto album prodotto da MiaCameretta Records. Vincenzo Baruzzi alla chitarra e voce, Luca Malatesta alla chitarra e cori, Tommaso Ciuoffo al basso e Andrea Allodoli alla batteria compongono il nuovo quartetto ravennate. Abbandonato quasi definitivamente il synth, questo nuovo disco lascia le precedenti sonorità new wave/post punk, per esplorare nuovi territori più tipicamente rock, di derivazione stoner. Infatti questo Plastic Breakfast suona molto "stoner". Everything for you ha un sound ruvido ma dal ritornello che ti entra subito in testa. Forse il pezzo che più degli altri ha delle assonanze con gli Editors;…

Score

Artwork
Potenzialità
Concept

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Nuova pubblicazione per i Doormen, giunti al loro quarto album prodotto da MiaCameretta Records. Vincenzo Baruzzi alla chitarra e voce, Luca Malatesta alla chitarra e cori, Tommaso Ciuoffo al basso e Andrea Allodoli alla batteria compongono il nuovo quartetto ravennate.
Abbandonato quasi definitivamente il synth, questo nuovo disco lascia le precedenti sonorità new wave/post punk, per esplorare nuovi territori più tipicamente rock, di derivazione stoner. Infatti questo Plastic Breakfast suona molto “stoner”.
Everything for you ha un sound ruvido ma dal ritornello che ti entra subito in testa. Forse il pezzo che più degli altri ha delle assonanze con gli Editors; invece My advice è un brano molto più ricercato, belle chitarre tagliate per una rock song in perfetto stile anni 90.

Da menzionare anche Have you ever, pezzo mid tempo e The real process, traccia nella quale lo stile abrasivo delle chitarre elettriche viene accompagnato molto bene dalla batteria, riuscendo in tal modo a dare un groove molto personale, non derivativo. Infine The control button risulta essere la canzone più bella del lotto, ricca di tecnicismi ed arrangiata nei minimi dettagli. La voce di Vins Baruzzi è sempre ben presente e adatta all’architettura del progetto realizzato.
Un album davvero maturo per dei giovani musicisti che si sono saputi evolvere negli anni, senza rimanere chiusi in un facile clichè.
L’indie-rock italiano ha un futuro luminoso.

Tracklist:

1. U.R.U.
2. The Real Process
3. Everything for You
4. Lay Down
5. My Advice
6. Have You Ever
7. Shut Up
8. The Control Button
9. Autoreverse
10. The Right Shirt

 

 


Commenti

Click here to connect!