Home / Dischi / Francesco Morrone – Ripartendo adesso (Honiro, 2019) di Mr. Wolf

Francesco Morrone – Ripartendo adesso (Honiro, 2019) di Mr. Wolf

L'ultimo album di Francesco Morrone uscito a giugno 2019 impressiona fin dal primo play per l'incredibile qualità produttiva di un disco che suona esattamente come un disco dovrebbe suonare. Pertanto prima di analizzare il contenuto per il suo valore artistico soffermiamoci un momento sull'analisi tecnica sonora: presenza di bassi incredibile, produzioni estremamente attuale e mix di qualità. Il tutto condito da archi, una chitarra acustica utilizzata in modo notevole e senza alcun abuso di produzione digitale, (cosa che spesso purtroppo capita negli ultimi tempi). Il disco suona benissimo sia per la qualità che per la narrativa nel migliore punto…

Score

ARTWORK
POTENZIALITA'
CONCEPT

Voto Utenti : 2.65 ( 1 voti)
L’ultimo album di Francesco Morrone uscito a giugno 2019 impressiona fin dal primo play per l’incredibile qualità produttiva di un disco che suona esattamente come un disco dovrebbe suonare.

Pertanto prima di analizzare il contenuto per il suo valore artistico soffermiamoci un momento sull’analisi tecnica sonora: presenza di bassi incredibile, produzioni estremamente attuale e mix di qualità. Il tutto condito da archi, una chitarra acustica utilizzata in modo notevole e senza alcun abuso di produzione digitale, (cosa che spesso purtroppo capita negli ultimi tempi). Il disco suona benissimo sia per la qualità che per la narrativa nel migliore punto di ascolto che esista attualmente (la macchina).

Ascoltando Ripartendo adesso la prima cosa che viene voglia di fare a partire dall’arpeggio di In quale parte del mondo è fare un bel pieno e partire da soli da Trieste fino a Messina, su chilometri e chilometri di autostrada accompagnati dal dolce viaggio emotivo che caratterizza tutto il disco.

Pensieri e parole di un giovanissimo musicista, classe ’97 che vive l’attualità emotiva di un qualsiasi suo coetaneo che non si occupa di sola musica ma di narrazione della vita, di paure, dubbi, pensieri… Nulla di macchinoso, semplici sentimenti espressi con maestria che possono coinvolgere un estuario infinito di soggetti senza alcuna barriera di età o di preferenza di ascolto. Un disco che può piacere ad una ragazzina di prima superiore e ad un padre di famiglia verso i 60 con una narrazione totalmente trasversale.

Qualche somiglianza al mondo più mainstream possiamo trovarla come attitudine vocale e caratteriale allo “scazzo” tipico di Gazzelle ma personalmente (avendo anche visto live Gazzelle presso il Geox di Padova) ritrovo in Francesco maggiore autenticità e convinzione, magari derivata da avere alle spalle meno pressione mediatica.

Un disco estremamente consigliato, soprattutto in auto per un lungo viaggio. Non manca un retrogusto di pensieri e dubbi sentimentali ma senza alcun virtuosismo esistenziale,
temi complessi ed emozioni forti espresse in termini semplici e diretti.

I brani più notevoli all’ascolto rimangono San Salvario che è uscito anche come singolo e di cui è disponibile il video su youtube e la già citata In quale parte del mondo.

Tracklist:

  1. In quale parte del mondo
  2. Ripartendo adesso
  3. Dichiarazione d’ormone
  4. San salvario
  5. Paure a metà
  6. Quello che basta
  7. La sesta sostanza


Commenti

Click here to connect!