Home / Dischi / En Declin – A Possible Human Drift Scenario (My Kingdom Music, 2019) di Mr. Wolf

En Declin – A Possible Human Drift Scenario (My Kingdom Music, 2019) di Mr. Wolf

Un'entrata nelle tenebre. Questo è ciò che avviene mettendo in play il disco degli En Declin per la prima volta. Atmosfere surreali, tenebra un sogno oscuro ma non spaventoso. La miglior definizione potrebbe essere di liquefazione emotiva provocata dall'ascolto. La band ha estrema esperienza di sound e si sente con chiarezza, le armonizzazioni vocali, l'utilizzo degli effetti e l'incedere lento e costante della sezione ritmica portano all'orecchio una certa vicinanza e la palese stima della band nei confronti degli Alice In Chains, senza però emulazione diretta o ripetitività. Ovviamente l'accostamento è molto elevato, parla proprio un devoto degli Alice…

Score

ARTWORK
POTENZIALITA'
CONCEPT

Voto Utenti : 4.7 ( 1 voti)
Un’entrata nelle tenebre. Questo è ciò che avviene mettendo in play il disco degli En Declin per la prima volta.

Atmosfere surreali, tenebra un sogno oscuro ma non spaventoso. La miglior definizione potrebbe essere di liquefazione emotiva provocata dall’ascolto.

La band ha estrema esperienza di sound e si sente con chiarezza, le armonizzazioni vocali, l’utilizzo degli effetti e l’incedere lento e costante della sezione ritmica portano all’orecchio una certa vicinanza e la palese stima della band nei confronti degli Alice In Chains, senza però emulazione diretta o ripetitività. Ovviamente l’accostamento è molto elevato, parla proprio un devoto degli Alice in Chains che ben sa di non doverli mai nominare a caso, tuttavia l’imprinting c’è e regge bene, soprattutto grazie alla voce.

Il disco è quasi un concept, scorre liscio traccia dopo traccia in modo molto legato e armonioso. E’ del tutto contemporaneo e se posso sbilanciarmi consiglio vivamente agli En Declin di cercare a tutti i costi di prendere contatto con selezionatori cinematografici di colonne sonore (settore che sembra essere la direzione più redditizia e futuribile del business musicale).

I brani per loro natura sonora sono già capaci di evocare atmosfere ed immagini molto intimistiche e fumose, ma tutto in modo estremamente contemporaneo.

Per fare il confronto visivo un po’ assurdo ma assolutamente veritiero e sentito, ascoltando A possible Human Drift Scenario (a cui critico un po’ l’intricato nome) sembra di essere richiusi all’interno di una di quelle lampade verdi/blu in cui lentamente girano i pesci finti sullo sfondo. Il paragone è assurdo ma si è circondati da quel verde-acqua funereo in cui tutto scorre… lento.

Veramente veramente un bel Disco con la D maiuscola.

Tracklist:

  1. It’s Time To Give It The Boot
  2. The Becoming
  3. Gea
  4. Caronte
  5. Undressed
  6. Mr. Lamb
  7. Das Eismeer
  8. The Average Man
  9. Social Legal Limbo
  10. Another Day In Paradise


Commenti

Click here to connect!