Home / Dischi / The Criminal Chaos – Surreal Reality (Autoproduzione, 2019) di Mr. Wolf

The Criminal Chaos – Surreal Reality (Autoproduzione, 2019) di Mr. Wolf

Nuovo disco per i The Criminal Chaos, che hanno rilasciato al pubblico nel novembre scorso Surreal Reality. 7 Traccie e 32 minuti di puro rock elettrico senza mai prendere il respiro. Si sente l’esperienza dei membri della band in tutte le sezioni produttive della tracklist. Il disco si alterna continuamente tra sonorità rock contemporanee e strumentazione moderna e solida, poi ogni tanto all’improvviso si sente invece una comparsata di sano stoner stile Sabbath e compaiono i fumi e le luci da live dei Deep Purple. Un secondo dopo siamo nuovamente nel contemporaneo. È molto strano questo sfasamento continuo ma piace…

Score

ARTWORK
POTENZIALITA'
CONCEPT

Voto Utenti : 4.9 ( 1 voti)
Nuovo disco per i The Criminal Chaos, che hanno rilasciato al pubblico nel novembre scorso Surreal Reality. 7 Traccie e 32 minuti di puro rock elettrico senza mai prendere il respiro. Si sente l’esperienza dei membri della band in tutte le sezioni produttive della tracklist.

Il disco si alterna continuamente tra sonorità rock contemporanee e strumentazione moderna e solida, poi ogni tanto all’improvviso si sente invece una comparsata di sano stoner stile Sabbath e compaiono i fumi e le luci da live dei Deep Purple. Un secondo dopo siamo nuovamente nel contemporaneo. È molto strano questo sfasamento continuo ma piace e funziona.

Il disco sembra essere scritto in una notte oscura in una grotta ai confini del mondo, come se i nostri fossero entrati perdendo cognizione dello spazio e del tempo e ne fossero usciti con il disco in mano. Lover è il brano di maggiore impatto dell’album soprattutto per la tenuta ritmica e per le vocalità. Spicca però anche Black Night Show che si stacca in parte dal mood complessivo degli altri brani presentandosi come più oscuro e vicino alla cara e vecchia elettronica ’80.

Veramente un buon lavoro, curato e costruito bene in ogni suo dettaglio. Unico punto se vogliamo “negativo” probabilmente il disco in studio non riesce a tenere testa alla stessa tracklist presentata dal vivo con tutti i boost che un live può dare ad un sound già bello aggressivo nella sua versione “pulita”.

Tracklist:

  1. The Future
  2. Vanity
  3. Black Night Show
  4. Eden
  5. Light Vibrations
  6. Chemical Days
  7. Lover

 


Commenti

Click here to connect!