Home / I Big di Relics / Children Of Bodom – Hatebreeder, l’album che cambiò il modo di ascoltare il metal

Children Of Bodom – Hatebreeder, l’album che cambiò il modo di ascoltare il metal

 Il 2021 si è aperto con una notizia terribile: la morte di Alexi Laiho, front man e leader dei Children of Bodom, avvenuta dopo aver lottato a lungo con una malattia degenerativa. Cercheremo di riassumere "cosa e chi" siano stati i Children of Bodom e Alexi Laiho per chi sta scrivendo questo articolo, e per tutta la sua generazione. Era il lontano 1999 quando chi vi scrive ricevette in regalo un anonimo cd masterizzato dei Children of Bodom, in piena adolescenza, in piena evoluzione in fatto di gusti musicali. Hatebreeder suonava in modo incredibilmente innovativo, era veloce, spietato, incalzante…

Score

Voto Utenti : 4.75 ( 1 voti)

 Il 2021 si è aperto con una notizia terribile: la morte di Alexi Laiho, front man e leader dei Children of Bodom, avvenuta dopo aver lottato a lungo con una malattia degenerativa.

Cercheremo di riassumere “cosa e chi” siano stati i Children of Bodom e Alexi Laiho per chi sta scrivendo questo articolo, e per tutta la sua generazione.

Era il lontano 1999 quando chi vi scrive ricevette in regalo un anonimo cd masterizzato dei Children of Bodom, in piena adolescenza, in piena evoluzione in fatto di gusti musicali.

Hatebreeder suonava in modo incredibilmente innovativo, era veloce, spietato, incalzante da rompere il fiato, canzone dopo canzone.

Una rivoluzione che profumava tremendamente di nuovo: tastiere, melodie incredibili della 6 corde di Alexi e il suo cantato così affilato da tranciare via di netto i legami con tutte le band ascoltate fino a quel momento.

La prima domanda che veniva alla mente era sempre la stessa: “Ma questi in che angolo di mondo sono stati fino ad ora?!”

La risposta è un paesino sperduto a nord di Helsinki, nella piena regione dei laghi finlandese, Bodom, famoso per un massacro di adolescenti in campeggio sulle rive dell’omonimo lago.

Tutto questo, ovviamente, accresceva l’alone di mistero intorno alla band e alla figura Alexi, l’incarnazione del perfetto front man, oltre che straordinario musicista.

Scegliere un pezzo che rappresenti questo capolavoro sarebbe come scegliere tra la Gioconda e I Girasoli di Van Gogh, belli per aspetti diversi, ma capolavori eterni.

I Children of Bodom introducevano un concept innovativo: riff violentissimi, intrecciati ad assoli degni dei migliori virtuosi della chitarra, tastiere che coprivano un range di varietà ampissimo, dai violini, agli arrangiamenti più classici del power, passando per il clavicembalo.

Pezzi come Downfall Bed of razors sono distillati di pura genialità compositiva oltre che di sopraffina tecnica nell’imbracciare gli strumenti.

Gelano il sangue per la profondità con cui le melodie entrano in testa, ci rimangono, indelebilmente.

Anche questa è stata la bravura di questa band e la qualità sopraffina di questo album in particolare, essere estremo all’ennesima potenza per quanto si ascoltava in quel periodo, ma allo stesso tempo era confezionato per colpire nel mucchio.

Chiunque apprezzasse il metal nei suoi sottogeneri più diffusi, dal power al melodic death, avrebbe trovato un punto di contatto che lo avrebbe portato a dire: “non so perchè, ma mi piace”.

La ciliegina sulla torta che chiude Hatebreeder è la cover di Aces High degli Iron Maiden.

E non fate l’errore di pensare alla solita cover copia-incolla, i COB l’hanno rivisitata come un buon restauro a un’opera d’arte che è già un capolavoro di per se.

Il metal odierno avrebbe terribilmente bisogno di una band come quella di Alexi, qualcosa che ti arriva tra capo e collo, ti tramortisce e sconvolge con una boccata d’aria fresca.

Qualcosa che ti piace in maniera inconsapevole, spassionata, ti piace perchè è di qualità innegabile, genuina, senza troppe pretese stilistiche.

Questo era il piccolo omaggio di Relics a un grande musicista, front man, al suo talento e a quello che ci ha lasciato in eredità nei suoi lavori.

Perkele! Alexi…

 

Track list:

1 Warheart

2 Silent night, Bodom night

3 Hatebreeder

4 Bed of razors

5 Towards dead end

6 Black widow

7 Wrath within

8 Children of Bodom

9 Downfall

10 No commands

11 Aces high


Commenti

Click here to connect!