Home / News / Leda: ecco il progetto “Attitudine – realizzare un disco nell’era del Covid”

Leda: ecco il progetto “Attitudine – realizzare un disco nell’era del Covid”

Comunicato stampa:

“La situazione di incertezza che vive il mondo dello spettacolo ci avrebbe potuti portare ad uno stato di apatia artistica. Abbiamo deciso quindi di far accadere qualcosa di importante per il nostro percorso.”

“Marche Palcoscenico Aperto”, iniziativa promossa dall’Assessorato alla Cultura della Regione Marche e dall’Amat, ha dato ai Leda e ad altre 370 realtà del territorio marchigiano l’opportunità di proporre un’idea. La loro si chiama “Attitudine”, è il progetto che porterà alla nascita del secondo disco della band maceratese, e quindi una delle 60 idee selezionate.

“Attitudine” è un progetto che prevede sia la condivisione con il pubblico della realizzazione di un album, sia il vero palcoscenico aperto, ossia la sua presentazione live.

La prima fase (Attitudine – realizzare un disco nell’era del Covid) si compone di tre pillole video, di 15 minuti ciascuna, girate nella “Homeless Factory” di Montecassiano (MC). Tre appuntamenti, che andranno in onda l’8 (oggi), il 15 e 22 febbraio alle ore 14.30. L’intento è di testimoniare concretamente che la musica non si ferma e per far conoscere non solo come lavora in studio una band, in un’epoca di prevalenti progetti solisti e home recording, ma come essa si relazione al fonico ed altre figure indispensabili alla definizione del sound.

La seconda parte del progetto (Attitudine – il concerto), è il live in diretta-streaming che si terrà il 15 marzo alle 21:30 in un’altra area della Factory, con giochi di luci ed ottima qualità di ripresa audio e video, per tornare ad immergersi, seppur da casa, nell’atmosfera del live club. I brani presentati convergeranno nel nuovo album, a distanza di due anni dal primo, in un percorso di continuità.

“Dopo il primo lockdown, abbiamo ripreso regolarmente a fare le prove, scrivendo nuove canzoni. Continuare a fare musica è una salvezza, ma allo stesso tempo aumenta il forte senso di smarrimento attorno a noi (creiamo brani nuovi, ma quando torneremo a suonarli sui palchi veri?). Poi l’urgenza e l’attitudine hanno la meglio e, in questa gestione di stati emotivi alterati, l’Homeless Factory  ci ha dato una bella botta di vita.”

Entrambe le fasi verranno trasmesse in contemporanea sulla pagina facebook (www.facebook.com/ledaltrock), sul canale Youtube (http://bit.ly/2MbRUGc), sulla pagina Instagram (www.instagram.com/ledaltrock) e sul canale Twitch (www.twitch.tv/ledaltrock) dei Leda.

I Leda sono Serena Abrami (voce – chitarra acustica – synth), Enrico Vitali (chitarre – cori), Fabrizio Baioni (batteria – cori) e Giorgio Baioni (basso – cori), da anni attivamente coinvolti con i rispettivi progetti nel panorama underground italiano. L’estetica dei Leda ha nel suo DNA overdrive, wave, trip rock e alternative rock, con la giustapposizione emotiva di un timbro vocale vellutato e l’abrasività dei suoni. Il loro primo disco, “Memorie dal Futuro”, è stato pubblicato nel 2019 dall’etichetta indipendente “Il Piccio Records”. L’uscita del secondo album è prevista per il 2021.

Info:
www.ledamusic.com
label@ilpicciomusic.com
press@ilpicciomusic.com
3927248964

Credits progetto:
studio di registrazione Homeless Factory
fonico (studio e concerto) Manuele Marani
cameraman/regista (concerto) Stefano Teodori
datore luci (concerto) Matteo Fadi
direttore della fotografia (concerto) Angelo Cioci
fotografo Giulio Contigiani

NOTA:
Prima di immergersi nello studio e durante le registrazioni, le persone coinvolte hanno compilato le autodichiarazioni “Ai sensi dell’articolo 485 del codice penale e successive modifiche”, effettuato tamponi e rispettato le norme anticovid. La necessità di creare una famiglia di congiunti “momentanea” è stata necessaria per favorire la libertà espressiva e compositiva. Ciascun presente è stato sottoposto a misurazione giornaliera della temperatura corporea.


Commenti

Click here to connect!