Dischi

Management del Dolore Post-Operatorio – I love you (La Tempesta, 2015)

Se è vero che il secondo album è sempre il più difficile nella carriera di un artista, i ragazzi del Management del Dolore Post-Operatorio hanno saputo ben sovvertire questo scherzoso assunto. Fu proprio Auff!! (2012) il razzo che mandò nell’orbita dell’indie ...

Leggi Articolo »

Velodrama – L’EticAmorale – FirstLine, 2015 (di Davide Celli)

A volte capita che non sei nato in una provincia sperduta o in un quartiere ai margini della metropoli. Capita che non hai una famiglia sotto la soglia di povertà o storie pesanti nel tuo passato. Eppure, se hai trent’anni ...

Leggi Articolo »

The Dice – Light up – Autoprodotto, 2015 (di Luca Scarfidi)

Dischi che vanno, dischi che vengono. Sono tanti i cd che passano in una redazione, figuriamoci quelli che passano sott’orecchio di un abituale ascoltatore di musica. Light Up del trio ferrarese The Dice è davvero uno di quei cd che non lasciano nulla. Il gruppo ...

Leggi Articolo »

Psychovox – Somnus – Autoprodotto, 2015 (di Raffaele Battilomo)

Quando la passione è forte i risultati si ottengono con grandi soddisfazioni.  Questo salta all’orecchio di chi ascolta i 7 brani di Somnus, quarto capitolo interamente autoprodotto dagli Psychovox, band alternative-rock del Lecchese. Tonalità calde trasmesse da basso, chitarra e ...

Leggi Articolo »

Mad Shepherd – Monarch – Limited Music Trade, 2015 (di Luca Scarfidi)

Quando ci si avvicina ad un album come Monarch dei Mad Shepherd lo si fa con una certa riverenza. Il concept, quasi cinematografico, ci catapulta negli anni ’50-’60 fra droghe, torture e manipolazioni mentali. ‘Monarch’ è infatti il nome in codice di un progetto americano (realmente ...

Leggi Articolo »

Old Fashioned Lover Boy – The Iceberg Theory – SangueDisken/SherpaRecords 2015 (di Bernardo Fraioli)

Ci sono ritmi lenti che non annoiano mai. Cullano chi li ascolta con il proprio passo e incidono il tempo con timida bellezza. E’ dolce poesia. Di quelle pure, calme, gentili ed inafferrabili. Come il vagabondaggio di un iceberg solitario nel mare. Alessandro ...

Leggi Articolo »

LORØ – LORØ – Red Sound records 2015 (di Bernardo Fraioli)

La definizione di rumore porta inevitabilmente ad un immaginario di suoni aggressivi, confusi, ben lontani da qualsiasi canone musicale. Ricostruire la geometria di tale fenomeno, al fine di renderlo un apprezzabile momento di follia sonora è stata la sfida vinta dai ...

Leggi Articolo »

Artefici – L’ipocrisia del Babbano – MYO 2015 (di Stefano D’Offizi)

Estate 2011, entro in possesso (quasi per caso) di Periferico, primo EP degli Artefici, quattro tracce autoprodotte con tanta energia, forse un lavoro un po’ acerbo, ma che lasciava spazio a buone speranze. A distanza di quattro anni la band ...

Leggi Articolo »

Steven Wilson – Hand. Cannot. Erase (Kscope, 2015) di Daniele Dominici

C’è una frase nel capolavoro cinematografico pluri premiato agli Oscar 2015, Birdman, che fa eco ad un vecchio adagio molto conosciuto nel mondo dello spettacolo: ‘Chi sa fare arte fa l’artista, chi non sa fare nulla fa il critico’. Sebbene ...

Leggi Articolo »

Free Nelson MandoomJazz – Awakening Of A Capital (RareNoise Records, 2015) di Fabio Montemurro

Awakening Of A Capital, il primo album full lenght del trio scozzese Free Nelson MandoomJazz,esce a brevissima distanza dal loro primo doppio EP mostrando in tutte e 8 le traccie che lo compongono come in brevissimo tempo siano riusciti a ...

Leggi Articolo »