AustraliA – Robot (Autoprodotto, 2013) di Fabrizio Necci

L'underground, quello sporco, quello nascosto che se lo cerchi non sempre lo trovi, che ti rimanda a dimensioni lontane e allo stesso tempo ti regala sensazioni nuove fresche e ricercate. √ą proprio questo quello che si pensa all'ascolto di Robot, album di esordio autoprodotto degli AustraliA, duo pisano formato da¬†Olga (batterie, synth e basso) e Chicano (chitarra e voce). La potenza e l'immediatezza dell'album sono innegabili, grazie all'attacco frontale che spiazza, colpisce e ci fa immergere nel lavoro senza nemmeno prendere fiato. Il garage rock √® arricchito da innesti elettronici e mantiene la stessa forza per tutta la durata…

Score

CONCEPT
ARTWORK
POTENZIALITA'

Conclusione : Graffiante

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

australia-robotL’underground, quello sporco, quello nascosto che se lo cerchi non sempre lo trovi, che ti rimanda a dimensioni lontane e allo stesso tempo ti regala sensazioni nuove fresche e ricercate. √ą proprio questo quello che si pensa all’ascolto di Robot, album di esordio autoprodotto degli AustraliA, duo pisano formato da¬†Olga (batterie, synth e basso) e Chicano (chitarra e voce). La potenza e l’immediatezza dell’album sono innegabili, grazie all’attacco frontale che spiazza, colpisce e ci fa immergere nel lavoro senza nemmeno prendere fiato. Il garage rock √® arricchito da innesti elettronici e mantiene la stessa forza per tutta la durata del disco. Hotter Than Me ci fa partire subito forte, in questo turbine di distorsioni che continuano e ci fanno venir voglia di muoverci e battere il piede per terra. Il suono potrebbe tranquillamente farci pensare a qualche band nord americana, ed √® proprio per questo che √® ancora pi√Ļ bello sapere che ci sono persone in Italia che riescono ad uscire da clich√© ripetitivi. Proprio per questo gli AustraliA hanno grandi qualit√†, strizzano l’occhio agli anni 80, ma riescono a rendere personale quello che esprimono con un sound che graffia e convince fino in fondo.

Tracklist:

1. Hotter than Me

2. I Can’t Go On

3. It Will Be

4. So You Think I Will Really Use Somebody

5. Xyz

6. Two Distant Beds


Commenti

Fabrizio Necci

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Click here to connect!