Qirsh: in arrivo il nuovo album della prog-rock band ligure, “Aspera Tempora pt. 1”

Comunicato stampa:

Un coraggioso concept sulla paura per la formazione ligure. Lizard Records pubblica il loro terzo disco, all’insegna di un prog-rock originale e visionario¬†
Aspera Tempora: il nuovo album dei Qirsh! 
QIRSH
Aspera Tempora pt. 1
Lizard Records | distr. BTF, GT Music, Pick Up, Syn-phonic
[6 tracce | 49.10 minuti]

Created with GIMP

‚ÄúDon‚Äôt fear hard times, the best comes from them‚ÄĚ. Nessun timore per la paura, grazie alla quale si rinasce affrontando le difficolt√† con le migliori risorse di noi stessi. La frase che compare sul retro di¬†Aspera Tempora¬†descrive il messaggio dell’album ed √® la chiave di lettura di questo concept. Si tratta del terzo album dei¬†Qirsh, un¬†concept prog-rock¬†che rispetto al precedente, incentrato sul viaggio, affronta il tema delle¬†paure dell‚Äôuomo: i timori adolescenziali delle false voci, il vuoto, la solitudine, il dolore, il giudizio divino.
I savonesi¬†Qirsh¬†sono una delle pi√Ļ interessanti band della pi√Ļ recente nidiata progressive in Italia,¬†Aspera Tempora¬†rispetto ai precedenti album¬†Una citt√† per noi¬†(1997) e¬†Sola andata¬†(2013) sterza ulteriormente verso una dimensione meno commerciale e pi√Ļ progressive, sia dal punto di vista contenutistico, sia nelle sonorit√† e nell’ampiezza dei brani. Il suono unisce¬†elementi pi√Ļ classici¬†(organo, archi, piano) a¬†componenti rock ed elettroniche, con effetti vocali e atmosfere in continua evoluzione. Come sottolinea¬†Lizard Records, ‚Äúse suonare rock progressivo significa cercare nuove strade oltre gli stereotipi storicizzati e codificati, allora i¬†Qirsh¬†rappresentano un avamposto originale.¬†Aspera Tempora¬†esalta il loro picco creativo in una sorta di¬†manifesto kraut-psichedelico, italiano nella sua espressivit√† basilare, non privo di epiche atmosfere prog, dai risvolti psicologico-emozionali‚ÄĚ.
Aspera Tempora¬†√® racchiuso in un¬†elegante formato digipack, con libretto interno contenente foto e testi: l’ascoltatore √® accompagnato nel¬†percorso sonoro e concettuale¬†da immagini, didascalie a commento e spiegazioni dei vari titoli. La scelta dei mosaici a vetro che caratterizzano l’artwork evoca l’atmosfera cupa del disco, i volti nascosti tra i motivi geometrici richiamano e sottolineano le¬†tonalit√† oscure e ancestrali.
QIRSH:
Andrea Torello: basso, voce
Daniele Olia: chitarre, tastiere, liuto, voce
Leonardo Digilio: tastiere, piano, synth
Marco Fazio: batteria
Michele Torello: chitarre
Pasquale Aricò: voce, tastiere
Giulio Mondo: batteria, percussioni
Qirsh:
Lizard Records:


Commenti

Arianna Govoni

Click here to connect!