DENNIS DEYOUNG: primo singolo dal nuovo album

Dennis De Young – la cover di 26 East Vol 2

Il leggendario cantante e musicista Dennis DeYoung ha annunciato l’uscita del suo ultimo album in studio, 26 East, Vol. 2, l’11 giugno 2021 tramite Frontiers Music Srl. Inoltre, oggi, DeYoung ha anche pubblicato il primo singolo e video dall’album, Isle Of Misanthrope. Potete guardare il video qui:

L’ex membro fondatore degli Styx, Dennis DeYoung, √® tornato con il secondo volume del suo affettuoso addio alla musica in studio, 26 East, Vol. 2. Come per il volume precedente, l’album ancora una volta accenna fortemente alle radici rock di DeYoung con gli Styx. La produzione e la musicalit√† sono epiche, con arrangiamenti vocali senza tempo. Un addio appropriato e una firma finale su un lavoro eccezionale che resister√† alla prova del tempo .

Vol. 2 riparte da dove Vol. 1 si era interrotto, con DeYoung che esplora un simile territorio musicale. Rinvii diretti al classico sound degli Styx, come solo lui pu√≤ fornire, insieme a un po’ di sano rock . L’ampio respiro dell’album √® dimostrato da brani come “The Last Guitar Hero“, che si avvale dell’apporto del chitarrista Tom Morello (Rage Against The Machine, Audioslave), dalle due ballate nel classico stile di DeYoung, “Your Saving Grace” e “Made For Each Other“, fino al pezzo forte, il primo singolo,'”Isle of Misanthrope“, un capolavoro di otto minuti con un finale a sorpresa.

I miei obiettivi musicali per questo album sono gli stessi di sempre: cioè scrivere le migliori canzoni possibili e ricavarne dischi dal suono eccezionale. Ormai, i fan di Styx sanno cosa possono aspettarsi.. e spero che ne siano lieti. Io lo sono.

Dennis De Young

Quando le persone chiedono “Di cosa parla il primo singolo Isle of Misanthrope?”, Io rispondo “Circa 6 minuti”. Non per essere troppo carino, ma i testi sono un indovinello avvolto in un mistero all’interno di un enigma. Aspetta, questa √® la dichiarazione di Winston Churchill sull’Unione Sovietica. Scusate. “Misantropo”, metaforicamente parlando (ooooh guarda, paroloni) √® un commento allo stato contemporaneo dell’umanit√† sotto le spoglie dei tempi antichi. Pi√Ļ le cose cambiano e pi√Ļ rimangono le stesse. Inoltre, “Isle of Misanthrope” √® il mio viaggio musicale indietro ai giorni di “Equinox” e “Suite Madame Blue” di Styx, mentre cerco di spiegare la natura esasperante e confusa dell’umanit√† attraverso la metafora. Ha un buon ritmo, ma non sar√† un successo in discoteca.

Dennis DeYoung sul singolo Isle of Misanthrope

DeYoung ha gi√† affermato che 26 East segner√† il suo ritiro dal mondo della musica registrata. √ą stato grazie al presidente di Frontiers e capo di A&R, Serafino Perugino, che, data l’abbondanza di materiale, Dennis ha accettato di dividere l’album in due parti . Questa seconda met√† inizia da dove si era interrotta la precedente e vede DeYoung collaborare di nuovo con il collega Jim Peterik, autore di Chicago e vincitore del Grammy Award. Il processo che ha portato alla nascita di questi due album √® iniziato quando Peterik, amico e vicino di DeYoung, ha inviato un una canzone a Dennis, pensando che fosse perfetta per la sua voce. Quella canzone √® diventata il catalizzatore per altre dieci collaborazioni della coppia, di cui quattro appaiono in questa nuovo album.

L’ultimo album avrebbe dovuto essere il mio “ultimo” album, ma c’erano cos√¨ tante canzoni scritte che Serafino [Perugino] di Frontiers ha suggerito di dividerlo in due album anzich√© uno.

Dennis DeYoung

“26 East” era l’indirizzo in cui DeYoung √® cresciuto a Roseland, Illinois, nell’estremo sud di Chicago. Dall’altra parte della strada vivevano i gemelli Panozzo, John e Chuck, che insieme a DeYoung avrebbero formato il nucleo degli Styx nei sotterranei di DeYoung nel 1962.

Tracklist:
1.  Hello Goodbye
2.  Land Of The Living
3.  The Last Guitar Hero (Featuring Tom Morello)
4.  Your Saving Grace
5.  Proof Of Heaven
6.  Made For Each Other
7.  There‚Äôs No Turning Back Time
8.  St. Quarantine
9.  Little Did We Know
10. Always Time
11. The Isle Of Misanthrope
12. Grand Finale

Line-up:
– Vocals: Dennis DeYoung
– Drums: Mike Morales, Ed Breckenfeld, Matthew DeYoung & The Late Khari Parker
– Guitar: Jim Peterik, Mike Aquino, August Zadra, Jim Leahey, Solo on Last Guitar Hero: Tom Morello ‚ÄúThe Great Houdini‚ÄĚ
– Bass: Jim Peterik, Jim Majors, Me on Synth Bass.
– Keyboards: Me & Why Not?
– Horns on Hello Goodbye, The Ides Of March: Tim Bales, Steve Eisen & Henry Delgado
– Accordion: Mr.Tacit
– Background Vocals: Jim Peterik, August Zadra, Kevin Chalfant, Suzanne Deyoung, Tito Gobi, Craig Carter, Mike Morales & Me. Mostly Me, I Work Cheap And Was Always Available. Besides My Voice Always Reminds People Of A Very Popular ‚Äô70s And ‚Äô80s Group. No, Not The Pointer Sisters. 
– Michael Manson Gospel Group on Your Saving Grace.
– Matthew DeYoung would like to dedicate his performance on the Grand Finale to his mentor John Panozzo. The ride cymbal Matthew used was given to him by John.

DENNIS DEYOUNG online:
https://www.facebook.com/DennisDeYoungOfficial
https://www.youtube.com/channel/UCVGASbGO5NfH7yOxn2GVLQQ
http://www.dennisdeyoung.com/


Commenti

Giovanni Cionci

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Click here to connect!