Slash ft. Kennedy & The Conspirators: 4

Quando si dice che “il Rock non morirà mai” non è solo uno slogan d’effetto, ma una verità appassionata ed incontrovertibile. Ove fosse necessaria una (ennesima) prova di ciò, basta ascoltare "4", l’ultimo capolavoro dell’immortale e leggendario Slash, già chitarrista e star dei mitologici  Gun’s & Roses, realizzato in collaborazione con Myles Kennedy & The Conspirators, per il seguente quintetto d'eccezione: Slash (chitarra solista) stesso, Myles Kennedy (voce), Brent Fitz (batteria), Todd Kerns (basso e voce) and Frank Sidoris (chitarra ritmica). Insomma mica pizza e fichi. Dopo le anticipazioni di tre singoli, rilasciati tra dicembre e gennaio scorsi, l’11 febbraio…

Score

potenzialità
artwork
concept

Voto Utenti : 3.04 ( 1 voti)

Quando si dice che “il Rock non morirà mai” non è solo uno slogan d’effetto, ma una verità appassionata ed incontrovertibile.

Ove fosse necessaria una (ennesima) prova di ciò, basta ascoltare “4“, l’ultimo capolavoro dell’immortale e leggendario Slash, già chitarrista e star dei mitologici  Gun’s & Roses, realizzato in collaborazione con Myles Kennedy & The Conspirators, per il seguente quintetto d’eccezione: Slash (chitarra solista) stesso, Myles Kennedy (voce), Brent Fitz (batteria), Todd Kerns (basso e voce) and Frank Sidoris (chitarra ritmica).

Insomma mica pizza e fichi.

Dopo le anticipazioni di tre singoli, rilasciati tra dicembre e gennaio scorsi, l’11 febbraio 2022 è stato finalmente pubblicato il tanto atteso disco, che contiene 10 tracce scritte “al volo” e registrate immediatamente, come ha affermato lo stesso Slash, ed edito da BGM.

Il mood generale è energico, vibrante e graffiante, come si addice ad un vero disco rock, ma anche eccellentemente suonato, come si addice ai talenti sopra citati.

D’altronde quali soprese potrebbero riservare alcuni dei più rappresentativi chitarristi rock di tutti i tempi ed una delle voci più apprezzate rock degli ultimi 25 anni, messe insieme?

Eppure l’album, seppur molto bello e piacevole, non appare perfetto come ci si attendeva.

Il quarto disco della collaborazione Slash-Miles Kennedy-The Conspirators, da qui appunto il titolo dell’album, non si discosta molto dai precedenti, apparendo quindi più come una degna prosecuzione, che come la tanto attesa proposta di innovazione o sperimentazione.

L’opener track, The rising river è d’impatto e davvero bella, così come The call of the dogs, che potremmo ascoltare dieci volte di fila senza stancarci, ma che ascoltandole meglio ci accorgeremmo che sono né più né meno di ciò  che ci aspettavamo da Slash e compagni, nulla di più.

Le sei corde di Slash e Sidoris si sfidano con abilità attraverso tutti i dieci brani, e quella solista di Slash letteralmente danza assieme alla voce di Kennedy, eccetto che nella traccia April fool, dove forse l’intesa dei due sembra un po’ esitare.

Impossibile poi non riconoscere in Fill my World un richiamo nostalgico all’immortale capolavoro dei Gun’s & Roses “Sweet Child of Mine”.

Il disco si chiude con una lunga ed appassionata ballad, dal sapore rock-blues, dove la chitarra melodica di Slash e la potente e calda voce di Kennedy sembrano far l’amore per poi lasciarsi, poi ritrovarsi e rifare l’amore , come due amanti appassionati.

In conclusione riteniamo l’ultima fatica di Slash feat.  Myles Kennedy & The Conspirators un gran bel disco, assolutamente da ascoltare e da gustarsi, ma che in parte meritava un po’ più di originalità e innovazione.

D’altronde, bisogna ammetterlo, difronte a mostri sacri come loro l’aspettativa è sempre altissima e, a volte, anche “ingiustamente” troppo alta.

Ma il “Rock non morirà mai”, e anche questo disco ce ne ricorda il perché.

Tracks list:

1.“The River Is Rising”
2.“Whatever Gets You By”
3.“C’est La Vie”
4.“The Path Less Followed”
5.“Actions Speak Louder Than Words”
6.“Spirit Love”
7.“Fill My World”
8.“April Fool”
9.“Call off the Dogs”
10.“Fall Back to the Earth”

https://open.spotify.com/playlist/5QDuZWtIGCAbFMadtHox7J


Commenti

Paolo Guidone

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Click here to connect!