ADUNATA VI 1¬įday @Live Club di Trezzo sull’Adda -Milano

Report e foto a cura di Paolo Introzzi

ADUNATA VI 1¬įday

Il Live Music Club di Trezzo sull’Adda √® stato testimone, nel weekend 18-19 Maggio, di un omaggio alla musica folk e alla tradizione pagana grazie all’impegno e all’organizzazione di Bagana e Feudalesimo e Libert√†.

Due palchi, tutto lo spazio, interno ed esterno, occupato da musici, stand, CDs, giochi e dal desiderio di condividere una giornata all’insegna della musica folk e power metal.

Ad aprire le danze del sabato 18, gli instancabili Cisalvikings i quali non si sono accontentati del palco ma hanno intrattenuto e suonato per le vie del Live Music Club fino all’imbrunire.

CISALVIKINGS

Sul Palco Hostaria gli Haegen non sono stati da meno e ben presto a ridosso del palco danze hanno preso vita.

HAEGEN

Spostandoci all’interno un crescente di energia e vitalit√† √® stato scandito dal susseguirsi di vari artisti: per primi la band power metal Derdian capitanati alla voce da Ivan Giannini √® stata capace di scaldare gli animi lasciando gli spettatori all’alternanza delle melodie e del growl dei Vallorch.

DERDIAN

VALLORCH

Fantasmi gonfiati sul palco ed ecco che fanno il loro ingresso i Trick or Treat, acclamati e aspettati dal pubblico sono stati capaci di tenere alta l’attenzione in vista degli All for Metal! Prima apparizione in Italia e grande successo, ad essere immensa non solo la presenza di uno dei cantanti Tim “Tetzel” Schmidt ma anche la loro teatralit√† e l’energia dimostrata sul palco.

TRICK OR TREAT

ALL FOR METAL

Per chiudere gli headliner Rapsody of Fire. Non sono venuti meno alla loro fama e il Live Music Club stracolmo di persone è stato un ottimo luogo in cui dare sfoggio di abilità tecniche e canore.

RHAPSODY OF FIRE

Ciliegina sulla torta l’inno di Feudalesimo e Libert√† eseguito dai cantanti delle band precedenti guidati da Abdul Il Bardo che ha saputo aggiungere un tocco di divertimento e ilarit√† ad una giornata molto intensa.

AD ASTRA JAM BAND


Commenti

Paolo Introzzi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Click here to connect!