Dischi

WOWS – Ver Sacrum (Coypu Records, Hellbones Records, Shove Records, Dio Drone) di Anna De Luca

Nuovo disco per i WOWS, gruppo post-metal tricolore, che dopo cinque anni dal precedente Aion approda sulle rive di Ver Sacrum. Rive nere, sempre più nere. Il disco prende il nome da un’antica pratica rituale dell’Italia antica, prima dell’ascesa dell’Impero ...

Leggi Articolo »

Emanuele Correani – Captivity (Autoproduzione, 2020) di Giuseppe Grieco

Emanuele Correani è un musicista e ingegnere del suono, di origini romane ma stanziatosi a Londra. Captivity è il suo disco uscito quest’anno, orgogliosamente autoprodotto. L’album si articola in nove tracce, per circa 40 minuti di musica di difficile definizione. ...

Leggi Articolo »

Alberto Bazzoli – L’Organo EP. 1 (L’Amor Mio Non Muore, 2020) di Giuseppe Grieco

Fa uno strano effetto sentire L’Organo EP. 1 nel corrente anno. Questo perché l’esordio di Alberto Bazzoli ha l’animo spiccatamente rétro, affondante le proprie radici negli anni 60’/70’, amore estetico perfettamente condiviso con la sala di incisione ed etichetta L’Amor ...

Leggi Articolo »

Paolo Benvegnù – Dell’odio dell’innocenza (Black Candy Records, 2020) di Gianni Vittorio

Il nuovo album dell’ex fondatore degli Scisma è nato a seguito della scoperta di una serie di provini per chitarra/voce trovati in una busta a lui recapitata senza alcun riferimento, quasi come un manoscritto perso. Così ne è seguito un ...

Leggi Articolo »

Alex Castelli – Caduti Liberi (ACR Music/iMusician, 2020) di Paolo Guidone

Il cantautore bergamasco Alex Castelli ha pubblicato il suo nuovo disco Caduti Liberi e noi l’abbiamo ascoltato con grande attenzione. L’album si presenta come un viaggio introspettivo sul malessere generalizzato che affligge la nostra opulenta società occidentale, come la noia, il ...

Leggi Articolo »

Pericopes +1 – UP (Losen Records, 2020) di Giuseppe Grieco

Il progetto dei Pericopes è quanto di più internazionale si possa desiderare, con il suo asse Parigi – New York – Italia. Creato da Alessandro Sgobbio (che già abbiamo trovato nei Silent Fires) al piano ed Emiliano Vernizzi al sax, ...

Leggi Articolo »

Huge Melasses Tank Esplodes – II (Retro Vox Records, 2020) di Gianni Vittorio

Il nome della band nasce da un evento verificatosi nel 1919, precisamente a Boston, in seguito all’esplosione di un serbatoio che causò un’inondazione di melassa che attraversò la zona militare, uccidendo 21 persone. Questo secondo album della band milanese si ...

Leggi Articolo »

Gres – La giusta distanza (We Work Records, 2020) di Mr. Wolf

La giusta distanza dei Gres rappresenta una felice regressione agli anni 90’, che in questi giorni durissimi in cui “La giusta distanza” è diventato un imperativo categorico ci fa forse riguardare ai novanta con ancora più affetto e nostalgia. Un ...

Leggi Articolo »

RAìSE – CREPA! (Autoproduzione, 2020) di Anna De Luca

Che fossero in due, non lo si sarebbe mai detto. È proprio così: i RAìSE sono un duo veneto, ma suonano decisamente come se fossero di più. Un continuo ribollire d’energia, questa è la definizione adatta a loro. Il nome ...

Leggi Articolo »

Spectres – Nostalgia (Artoffact Records, 2020) di Gianni Vittorio

Nostalgia, nuovo album dei canadesi Spectres, prosegue il discorso iniziato con Utopia (2016). Il quintetto di Vancouver, dopo aver iniziato con album post-punk, fortemente influenzati dai Joy Division, si inseriscono in un filone new wave/dark che lascia il segno. Certamente ...

Leggi Articolo »