Dischi

Warmhouse – 1984 (Spazio Dischi, 2020) di Giuseppe Grieco

Interessante connubio quello creato dai Warmhouse, band pugliese che ha scelto di farsi conoscere con 1984, un EP che funge da biglietto da visita e manifesto d’intenzioni. Nei cinque brani troviamo un sound molto vicino al brit-rock, in particolar modo ...

Leggi Articolo »

Le Fasi – Edera (Alka Record Label, 2020) di Giuseppe Grieco

Tornano dopo il loro disco Lucida Follia la band partenopea de Le Fasi, che sempre più sta vedendo crescere la sua popolarità. Il nuovo disco, chiamato Edèra, consiste in nove canzoni per circa mezz’ora di ascolto. La peculiarità? La lingua ...

Leggi Articolo »

Mimica – Barriera Relativa [(R)Esisto Distribuzione, 2020] di Paolo Guidone

Dalla Valtellina ci giunge una nuova proposta del panorama indie rock italiano che noi di Relics Controsuoni abbiamo ascoltato per voi. Si tratta dei Mimica e del loro album di esordio intitolato Barriera Relativa: un EP di 5 brani anticipato ...

Leggi Articolo »

Corde Oblique – The Moon is a Dry Bone (Dark Vinyl Records, 2020) di Giuseppe Grieco

Le Corde Oblique non nascono certo oggi, ma vibrano dal 2005. Di tempo ne è trascorso abbastanza, e di certo non è stato sprecato, anzi tutt’altro. L’ultimo frutto della formazione napoletana porta il suggestivo nome di The Moon is a ...

Leggi Articolo »

Rodo – Calma apparente (Marsiglia, 2020) di Mr. Wolf

Calma apparente è un disco molto delicato e “morbido” con linee vocali molto ben calibrate ed una qualità di produzione discografica encomiabile. Suona bene e fa compagnia, permette un ascolto di profonda immedesimazione senza eccessi ed uscite dagli schemi. Il ...

Leggi Articolo »

I disconosciuti figli di – Frank, i sognatori e altre storie (Labionda Records, 2020) di Mr. Wolf

L’ultimo disco de I disconosciuti figli di si muove su due linee differenti, da una parte la presenza di musicisti fortissimi con esecuzione impeccabile, che si sente lungo tutto lo svilupparsi del disco, a partire dalle tastiere e dalla presenza degli ...

Leggi Articolo »

Battering Ram – Battering Ram (Autoproduzione, 2020) di Giuseppe Grieco

Gli svedesi Battering Ram esordiscono con questo disco omonimo, un vero inno all’hard rock tinto di quel metal di primissima generazione. Potenti groove sono garantiti dalla sinergia di basso e batteria, che mantengono bene il ritmo del disco, mentre la ...

Leggi Articolo »

Paradise Cove – Dead End (Cold Transmission Records, 2020) di Gianni Vittorio

I Paradise Cove sono un duo francese, che da pochi mesi si sta facendo conoscere per avere pubblicato il loro primo album, un vero esordio, visto che non è stato preceduto da alcun  EP, come invece spesso accade. Prodotto dalla ...

Leggi Articolo »

The Devonns – The Devonns (Record Kicks, 2020) di Giuseppe Grieco

Salto indietro e nostalgia. Questo l’effetto immediato dell’omonimo disco dei The Devonns (come ci tengono a precisare, la pronuncia è “De vaughns”), provenienti da Chicago. Città importante per questi giovani musicisti, difatti idealmente questa opera è un appassionato omaggio alla ...

Leggi Articolo »

Road Syndicate – Smoke (Autoproduzione, 2020) di Mr. Wolf

Come il disco parte ci si trova catapultati in un torrido pomeriggio d’agosto in qualche assolatissimo terreno del sud degli Stati Uniti dove si sta svolgendo un maxi raduno/rodeo, energumeni in sbracciato Jeans lanciano fiammate dai barbecue sparsi qua e ...

Leggi Articolo »