Dischi

Still Corners – The Last Exit (Wrecking Light, 2021) di Gianni Vittorio

  The Last Exit, il quinto lavoro in studio degli Still Corners, mostra di aver abbandonato in parte il dream-pop per abbracciare un sound più influenzato dalla psichedelia e dal country/western. L’etichetta Wrecking Light Records firma questo nuovo progetto nel quale si respira ...

Leggi Articolo »

The Dead Daisies – Holy Ground (Steamhammer Records, 2021) di Francesco Sermarini

 È opinione diffusa che l’hard rock, ormai da diversi anni, stia attraversando un periodo difficile. Non tanto per il numero di appassionati o di ascolti che pure restano interessanti (basti vedere i numeri che ancora oggi gruppi come AC/DC o ...

Leggi Articolo »

Soft Kill – Dead Kids R.I.P. City (Cercle Social Records, 2020) di Gianni Vittorio

Esce Dead Kids R.I.P. nuovo album degli americani Soft Kill, pubblicato a fine novembre  con la Cercle Social Records. Dovevano fare un live in Italia, ma causa Covid hanno dovuto annullare il tour europeo. Il lavoro è ricco di testi impegnati, canzoni ...

Leggi Articolo »

Lebanon Hanover – Sci-fi sky (Fabrika, 2020) di Gianni Vittorio

Il duo svizzero Lebanon Hanover è sulla scena darkwave da circa dieci anni, ma nell’ultimo periodo sembrava avesse perso lo smalto dei primi lavori discografici. Con questo nuovo album sembra nuovamente aver ripreso il piglio giusto dal punto di vista ...

Leggi Articolo »

Selfishadows – Again (Manic Depression, 2020) di Gianni Vittorio

Selfishadows, il progetto di Daniele Giustra, già apprezzato col precedente Nothing, ritorna con un nuovo album (pubblicato dall’etichetta Manic Depression) che solca territori dark wave contaminati dall’elettronica e dal post punk. Oltre a Daniele (vocalist) la formazione è composta da ...

Leggi Articolo »

Molchat Doma – Monument (Sacred Bones, 2020) di Gianni Vittorio

Arrivano dalla Bielorussia questi Molchat Doma, band post punk con all’attivo già tre album, l’ultimo appena uscito – Monument – ripercorre la scena russian wave, ricco di citazioni, dal nostalgico suono anni ’80 ai suoni più sintetici ed elettronici tipici ...

Leggi Articolo »

Bruce Springsteen – Letter To You (Columbia, 2020) di Gianni Vittorio

 Un disco registrato dal vivo, senza sovraincisioni, in presa diretta, come faceva la Street Band da cui tutto trae origine. Si, perché il ventesimo album del Boss – Letter To you – è nato proprio grazie all’idea di rivisitare alcune ...

Leggi Articolo »

Bring Me The Horizon – Post Human: Horror Survival (RCA Records, 2020) di Francesco Sermarini

Vedere nella sua completezza la storia dei Bring Me The Horizon può scatenare in chiunque diverse reazioni: chi li ha sempre disprezzati, chi adora tutt’ora il loro primo periodo metalcore e prova un profondo senso di tradimento per l’evoluzione che ...

Leggi Articolo »

AC/DC – Power Up (Columbia Records / Sony Music Australia, 2020) di Paolo Guidone

  Il fulmine è da sempre presagio di tempesta, di bruta energia che può scagliarsi su di noi e per questo, quando ne vediamo uno, scappiamo. Ebbene, Angus Young e soci non avrebbero potuto scegliere un simbolo migliore per la ...

Leggi Articolo »

Nothing – The Great Dismal (Relapse Records, 2020) di Francesco Sermarini

 Dopo quell’enorme perla luccicante che risponde al nome di Tired of Tomorrow, gli americani Nothing si sono aggiudicati, a buon diritto, un posto d’onore fra i paladini dello shoegaze contemporaneo, insieme ad altri ottimi esponenti come i DIIV o i ...

Leggi Articolo »