Tag Archivi: review

Germanò – Per cercare il Ritmo (Bomba Dischi, 2017) di Simona Dan

Bomba Dischi (etichetta di Calcutta, Pop X, Giorgio Poi e Carl Brave x Franco126, per intenderci), ne sgancia un’altra delle sue e, questa volta, porta il nome del cantautore romano Alex D’Andrea, per gli addetti ai lavori: Germanò. Per cercare ...

Leggi Articolo »

I Scream – Mare Calmo (Autoprodotto, 2017) di Michele Bacci

Il nuovo lavoro discografico della band I Scream, Mare Calmo, è un EP estremamente curato e contestualizzato dove tutto è messo a fuoco: arrangiamenti essenziali e fluidi, suoni definiti e precisi, una voce nitida, presente, decisa ma mai “scollata” dal ...

Leggi Articolo »

Mòn – Zama (Urtovox, 2017) di Simona Dan

Se volete fare un viaggio tra sonorità folk, nord europee e pop-rock, allora dovete assolutamente ascoltare Zama dei Mòn – etichetta Urtovox – primo progetto di cinque giovani ragazzi di Roma (Rocco Zilli, Carlotta Deiana, Michele Mariola, Stefano Veloci e ...

Leggi Articolo »

Unreal City – Frammenti Notturni (Autoprodotto, 2017) di Michele Bacci

Un concept album che fin dal primo ascolto ci riporta indietro di 30 anni abbondanti. Sebbene la qualità audio non sia la medesima dei cari anni ’70, si sente decisamente l’impatto migliorativo delle tecnologie odierne, i mondi ricreati dalla band ...

Leggi Articolo »

Statale 107Bis – Muri muti (Autoprodotto, 2017) di Maria di Gaetano

Se è vero che la musica non conosce diversità, razza o religione è anche vero che la cultura moderna, pur andando avanti con il progresso, fa fatica ad accettare come tutto questo possa pacificamente convivere. Vi sono episodi giornalieri che ...

Leggi Articolo »

Deschema – Deschema (Autoprodotto, 2017) di Michele Bacci

Deschema, EP di presentazione del gruppo omonimo, è un album fresco, giovane, intelligente. La band attinge da vari generi e anche se lo sfondo è palesemente alternative pop\rock niente è scontato ma, anzi, se scavate quel tanto che basta potrete ...

Leggi Articolo »

Ekat Bork – yasDyes (Autoprodotto, 2017) di Fadi Musa

“Io sono qui”, in russo yasDyes. È l’urlo di Ekat Bork, una dichiarazione di esistenza con cui la cantante venuta dalla Siberia palesa al mondo la propria presenza. yasDyes è un disco particolarissimo dai suoni mostruosamente sofisticati, di eccelsa qualità, ...

Leggi Articolo »

Below the Sun – Alien World (Temple of Torturous, 2017) di Alessandro Magister

I quattro membri della band, provenienti dalla ridente e soleggiata Krasnoyarsk (Siberia), tornano a qualche anno di distanza dal precedente lavoro Envoy e lo fanno con un’opera tanto intrigante quanto complessa. Indagando un po’, si scopre che alla base di ...

Leggi Articolo »

Presidenti a tempo perso – Intervista di Laura Dainelli

Ciao! Comincio col chiedervi in che cosa trovate ispirazione per la vostra musica. Lo stile mi sembra al tempo stesso poetico, malinconico e ricco di energia e di vita, da cosa nasce la musica che componete? Amiamo quando una musica ...

Leggi Articolo »

Bez Yorke – The Black Air (Eclectic production, 2017) di Michele Bacci

I mondi musicali che fa combaciare, forse la parola più adatta sarebbe “scontrare”, Bez Yorke sono molteplici. Per chi come me di natura predilige chitarre distorte e riff duri come pugni nello stomaco, ascoltare The Black Air è stato, oltre ...

Leggi Articolo »